VITA

Assegnate le "Colombe d'oro della pace"

27 Giugno Giu 2001 0200 27 giugno 2001

Il premio giornalistico assegnato all'agenzia missionaria Misna, al giornalista Rai, Andrea Purgatori, ad Amira Hass dell'Haaretz e a Gino Strada di Emergency

  • ...
  • ...

Il premio giornalistico assegnato all'agenzia missionaria Misna, al giornalista Rai, Andrea Purgatori, ad Amira Hass dell'Haaretz e a Gino Strada di Emergency

Il premio giornalistico ?Colombe d?oro per la pace? è stato assegnato all'agenzia Misna (Missionary Service News Agency). Le Colombe d?oro per la pace sono state istituite nel 1986 dall?Archivio Disarmo, in collaborazione con Legacoop. Il premio è diviso in 3 sezioni (quotidiani, periodici, radio-televisioni), più un riconoscimento attribuito a una personalità internazionale che abbia contribuito significativamente alla causa della pace. Quest?anno, oltre a Misna, il premio è stato attribuito ad Andrea Purgatori (della Rai), Amira Hass (Haaretz) e Gino Strada (dell'associazione Emergency). Questa la motivazione che accompagna l'assegnazione del premio a Misna: "è un?agenzia giornalistica su Web, specializzata nel diffondere notizie e servizi di approfondimento in ambito politico, economico, sociale, religioso, sul Sud del mondo: America latina, Asia, Oceania e, soprattutto, Africa. Fondata nel dicembre del 1997, Misna diffonde ogni giorno fra le 20 e le 30 notizie di prima mano da quattro continenti, più decine di reportages di approfondimento al mese utilizzando 3 lingue: italiano, inglese, francese. Dai luoghi più remoti e degradati della periferia del pianeta, dove le grandi agenzie internazionali ritirano i propri corrispondenti per motivi economici e di sicurezza e dove al free-lance locale viene spesso impedito di scrivere, Misna svolge ogni giorno il suo lavoro di informazione grazie a due straordinarie risorse: la rete di missionari di tutte le congregazioni e di tutte le nazionalità (non solo italiani e non solo cattolici) e la miriade di esponenti di una esile ma vitale società civile fatta di studenti, di insegnanti, di militanti di associazioni culturali, religiose, sindacali ecc. animati dalla volontà di far conoscere la realtà dei propri paesi al resto del mondo. In poco più di tre anni, l?Agenzia è diventata una fonte indispensabile, talvolta addirittura unica, per chiunque voglia conoscere e capire l?Africa e tante altre situazioni del Sud del Mondo: "Misna sources" è divenuta un?espressione familiare e autorevole presso le stesse agenzie internazionali che quotidianamente ne rilanciano le notizie: l?obiettivo di un piccolo gruppo di entusiasti ? "dare voce a chi non ha voce" ? è divenuto realtà?.