VITA

L'Ismett di Palermo ha un nuovo direttore

5 Maggio Mag 2003 0200 05 maggio 2003

A guidare il centro trapianti sarà il professor Bruno Gridelli di Bergamo

  • ...
  • ...

A guidare il centro trapianti sarà il professor Bruno Gridelli di Bergamo

Arriva da Bergamo il nuovo direttore medico dell'Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (Ismett) di Palermo. Ad assumere l'incarico sarà, infatti, il professor Bruno Gridelli, attualmente Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale e dei Trapianti degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Gridelli èconsiderato uno più importanti chirurghi del settore ed è uno dei massimi esperti soprattutto per quanto riguarda i trapianti di fegato pediatrici. ''Sono onorato di avere l'opportunita' di lavorare a Palermo all'Ismett - sottolinea Gridelli - si tratta di una straordinaria istituzione clinica e scientifica nata dalla collaborazione tra la Sicilia e l' Universita' di Pittsburgh. Insieme ai professionisti della salute che lavorano all' interno e all' esterno dell'Ismett mi impegnero' perche' il centro trapianti di Palermo continui a crescere al servizio dei suoi pazienti''. Da febbraio di quest' anno, il professor Gridelli e' uno degli esperti del Consiglio Superiore di Sanita' nominati dal Ministro per la Salute, Girolamo Sirchia. E' membro di diverse Societa' scientifiche fra queste la Transplantation Society, che raccoglie al suo interno i migliori chirurghi al mondo, ed ha pubblicato oltre 100 articoli scientifici. A Palermo con l'incarico di responsabile del programma di trapianto addominale, arrivera' anche la dottoressa Zakiyah Kadry, attualmente Direttore della Divisione dei trapianti di fegato presso il Dipartimento di chirurgia viscerale e dei trapianti dell' Ospedale universitario di Zurigo. E' nata a New York da genitori irakeni e si e' laureata in medicina presso la Royal College of Surgeons di Dublino. Il direttore scientifico dell' Ismett resta il prof, John J. Fung, direttore del Thomas Starzl Transplantation dell' University of Pittsburgh Medical Center, il centro trapianti dove lo scorso anno sono stati eseguiti il maggior numero di interventi, a conferma del rapporto fra Pittsburgh e Palermo.