VITA

Assaggio d'estate nel tacco d’Italia

21 Maggio Mag 2003 0200 21 maggio 2003

L’antica civiltà contadina salentina rivive in una tradizionale masseria del Settecento, tra olivi millenari e frantoi ipogei (di Carmen Morrone).

  • ...
  • ...

L’antica civiltà contadina salentina rivive in una tradizionale masseria del Settecento, tra olivi millenari e frantoi ipogei (di Carmen Morrone).

Dove il mar Jonio s?incontra con l?Adriatico e la vita è ancora a misura d?uomo, nella penisola salentina tra il capo di Santa Maria di Leuca e Gallipoli, l?agriturismo Capani della famiglia Senape de Pace è il luogo ideale per passare una vacanza da sogno. Come descrivere diversamente una villa settecentesca immersa in un uliveto di 20 ettari e, sotto un cielo quasi sempre color turchino, le fronde verdegrigio degli olivi che sprofondano le radici nella terra rossa? All?agriturismo Capani gli ospiti possono percorrere, a piedi o in bicicletta, i vialetti che s?irradiano per la tenuta, dove non è difficile incontrare volpi e falchi. A sette chilometri c?è il mare con le bianchissime spiagge di Gallipoli, o Kalé polis, la città bella, che offre itinerari artistici di pregio, come la cattedrale e il castello del XVI secolo e la chiesa della Purità. Palazzi barocchi s?alternano alle case costruite con la bianca pietra calcarea locale, in cui si riflette il sole mediterraneo. Poco distante dall?agriturismo Capani, un maneggio mette a disposizione cavalli per gite ed escursioni. "Molti trascorrono da noi il periodo estivo", dice Arturo Senape de Pace, "soprattutto famiglie che vogliono far vivere i bambini a contatto con la natura e le attività contadine". E infatti, sotto la guida di Arturo, è possibile partecipare ai lavori agricoli: a maggio l?orto inizia a dare i primi prodotti che poi si ritrovano in tavola, cucinati secondo la tradizione. Con le cime di rapa si condiscono le orecchiette rigorosamente fatte in casa. Le sapienti mani delle massaie ricavano piccoli cubetti di pasta fresca, che sono poi premuti con un calibrato gesto del pollice che conferisce la caratteristica forma e ruvidezza. Sulla tavola, oltre al vino non manca l?olio extravergine d?oliva per condire verdure fresche o memorabili bruschette. L?olio, che qui chiamano Oro di Puglia, è coltivato in tutto il Salento, soprattutto nella varietà della Cellina di Nardò e dell?Ogliarola Leccese. Dalla molitura di queste olive si ottiene un olio verde intenso, con riflessi dorati, determinato da una decantazione naturale che lo fa conservare nel tempo. Legati alla tradizione sono i frantoi ipogei che, oltre a essere monumenti di storia della civiltà contadina, costituiscono un?attrattiva turistica. Il costo per il soggiorno di una settimana in un alloggio di quattro posti s?aggira sui 400 euro. Carmen Morrone Agriturismo Capani Famiglia Senape de Pace Località Capani 73011 Alezio (LE) tel. 0833.282190 fax. 0833.292569 www.capani.com