VITA

A Finale Ligure, settembre da favola

14 Settembre Set 2004 0200 14 settembre 2004

Giro d’italia di Paolo Massobrio.

  • ...
47681 Big
  • ...

Giro d’italia di Paolo Massobrio.

I dati parlano di un crescendo per l?agriturismo in Italia, mentre rimane sotto la cenere la quieta polemica tra ristoratori e aziende agricole. I primi accusano gli agriturismo di ?sforare? il campo, soprattutto con l?offerta di pranzi cerimoniali che hanno improbabili materie prime agricole; ma i secondi, di fatto, quando sono autentici, riempiono le pecche della ristorazione ?turistica? acchiappasoldi. A Finale Ligure, i ristorantini che animano le vie del centro o del suggestivo Finalborgo sono un po? dovunque. Ma spesso col pesce surgelato. E non va bene. Meglio allora andare in un agriturismo, di quelli che hanno un forte legame con la cucina del territorio. Sopra a Finale Ligure ce ne sono tre, mentre a Varigotti merita fare approvvigiovamento di vini nella cantina di Filippo Ruffino che ha salvato dall?oblìo il bianco Mataossu, frutto delle locali uve lumassina. Il primo agriturismo da provare è La Selva nell?omonima località, per le imperdibili tomaxelle e le verdure ripiene. Applausi al coniglio alla ligure che fanno all?agriturismo Barilaro, in una casa agricola di rara suggestione, mentre il menu dell?agriturismo La Rocca dei Perti, con le sue verdure ripiene alla ligure vi farà andare via con il sorriso. L?ultima prova di un agriturismo con la faccia dell?autenticità è stata a Imperia (uscita Imperia Est). Si chiama Le Navi in Cielo perché, per un particolare gioco di prospettiva, sembra di vedere le navi non sull?acqua, ma solo sullo sfondo del cielo aperto. Qui due giovani entusiasti e appassionati hanno deciso di impostare una cucina dei sapori con i prodotti del loro orto. Ospitano al massimo una ventina di persone, ma col tempo bello la terrazza con di fronte le navi in cielo è uno dei posti più suggestivi del mondo. Ed ecco la genialità di un?insalata di peperoni verdi e carote crude condite con il pecorino romano e con un olio extravergine di oliva di taggiasche, da gustare con la loro focaccia alle olive; quindi la Piscelandrea, ovvero la pizza ligure, fragrante e saporosa, i fiori di zucchina ripieni, i ravioli all?alloro, i sugeli ai fiori di zucchine simili ai pissarei di origine piacentina. Imperdibile il coniglio alla ligure, saporoso e vero, come non mai, i peperoni ripieni, la torta di trombette e i fagioli al finocchietto. Si chiude con la torta striscia e le pere fresche con la mousse di cioccolato e miele. E con tanta felicità, giacché la spesa oscillerà tra i 25 e i 30 euro. Indirizzi A Imperia Oneglia Agriturismo Le Navi in Cielo tel. 338.7052197 o 335.6795033 A Varigotti (SV) Cantina di Filippo Ruffino tel. 019.698522 A Finale Ligure (SV) Agriturismo La Selva tel. 019.6988320 Agriturismo La Rocca dei Perti Agriturismo Barilaro tel. 019.603111