Trapianti

Donazioni in crescita in Italia

27 Ottobre Ott 2009 1742 27 ottobre 2009

I primi dati diffusi dal Centro nazionale trapianti: +7% rispetto a un anno fa

  • ...
D5ed5c2218930f5e692eccf406da9d3d
  • ...

I primi dati diffusi dal Centro nazionale trapianti: +7% rispetto a un anno fa

Crescono le donazioni di organi in Italia, con un aumento rispetto allo scorso anno «di circa il 7%». Lo afferma Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti a margine, oggi a Roma, dell'incontro dei coordinatori locali della rete nazionale, in vista della celebrazione dei dieci anni dalla legge sui trapianti che si terra' domani nella Capitale. Ma il dato non è cosi' evidente se si guardano i numeri di donatori per milione di abitante, passate da 21,1 a 21,4.

«In realta', dunque, le donazioni - spiega Nanni Costa - sono in netto aumento, con una crescita del 7% e dell'8% dei donatori effettivi e utilizzati. Questo dato pero' non si vede sul numero di donatori per milione di abitanti (pmp) perche', nei nuovi calcoli, abbiamo tenuto conto dell'aumento della popolazione italiana. In pratica la crescita reale e' piu' forte rispetto a quella che si legge sulle tabelle». A fine 2009, comunque, i trapianti saranno, secondo le stime, 3.300 contro i 2.932 dello scorso anno. La Regione piu' "generosa" si conferma la Toscana - in base ai dati al 30 settembre 2009 - con 48,7 donatori effettivi per milione di abitanti, la meno virtuosa la Calabria (6,7 donatori pmp). «La buona notizia però - dice Nanni Costa - è che si riduce la forchetta Nord-Sud». Al 31 agosto 2009 i pazienti in lista d'attesa per un organo nuovo risultano 9.297, di cui 6.750 aspettano il trapianto di rene, 1.451 un trapianto di fegato, 717 di cuore, 328 di polmone.