governo

Anche l'azzardo nel decreto sul fisco

24 Febbraio Feb 2012 1009 24 febbraio 2012

Annunciate due norme per dare maggior trasparenza al settore

  • ...
  • ...

Annunciate due norme per dare maggior trasparenza al settore

Ci saranno anche due norme sulla trasparenza nel gioco d'azzardo dentro il decreto di semplificazione del fisco che il Consiglio dei Ministri si appresta a varare oggi pomeriggio. Lo ha annunciato in commissione antimafia il ministro Severino. Il presidente dell'antimafia, Giuseppe Pisanu, ha espresso il compiacimento della commissione per il recepimento di questi due passaggi. Uno di essi prevede che gli ispettori dei Monopoli di Stato potranno fingersi giocatori per stanare eventuali illegalità nelle sale da gioco.

«Della massima importanza - ha commentato il senatore Raffaele Lauro (Pdl)- anche la richiesta del presidente Pisanu al ministro della Giustizia di rappresentare, in seno al governo, l'esigenza di un accoglimento, nello stesso decreto, di altre norme antimafia, antillecito, antievasione e per la trasparenza, anche societaria, nel gioco d'azzardo, presenti nella proposta parlamentare, sottoscritta da decine di senatori e la cui urgenza è stata approvata all'unanimita' dal Senato. L'impegno assunto dal ministro Severino, con convinta determinazione lascia ben sperare».

Nel decreto sul fisco, tra le altre misure, anche la nascita di un fondo a cui far affluire i proventi della lotta all'evasione fiscale del 2012 e del 2013 da destinare dal 2014 ai redditi bassi e alle famiglie a partire dall'aumento delle detrazioni fiscali e un potenziamento dei controlli del Fisco sul Terzo settore con l'obiettivo di stanare le finte Onlus. Il pacchetto potrebbe arricchirsi delle novità sull'Imu e l'Ici sugli immobili della Chiesa e il no-profit.