aids

Monti: «possiamo trovare i soldi per il fondo globale»

17 Dicembre Dic 2012 1150 17 dicembre 2012

Dal 2009 l'Italia non versa i soldi promessi. Ora una lettera di Monti riapre le speranze che l'Italia mantenga i suoi impegni

  • ...
Aids Farmaco Prevenzione
  • ...

Dal 2009 l'Italia non versa i soldi promessi. Ora una lettera di Monti riapre le speranze che l'Italia mantenga i suoi impegni

L’Italia (forse) verserà il suo contributo al Fondo Globale di lotta all’Aids, prevedendo quei soldi nella legge di stabilità. Lo ha scritto il presidente del Consiglio Mario Monti, in una lettera inviata all'Osservatorio italiano per l'Azione globale contro l'Aids e alla Lega italiana per la lotta contro l'Aids. Nella lettera Monti afferma che «tale contributo potrebbe effettuarsi a valere sullo stanziamento aggiuntivo di 295 milioni all'anno che la legge di stabilità (art.8), attualmente all’approvazione parlamentare, assegna al finanziamento dei Fondi Multilaterali di Sviluppo», pure se il Fondo Globale non è inserito nell'elenco dei Fondi Multilaterali di Sviluppo.

L'Italia ha da tempo sospeso i versamenti al Fondo Globale: non ha versato le quote promesse per gli anni 2009 e 2010, per un totale di 260 milioni di euro, e ha poi evitato di prendere un impegno finanziario per il futuro, unico fra tutti i Paesi del G8.

Osservatorio Aids e Lila hanno rivolto appelli e inviato lettere alle istituzioni sin dal 2009. L'ultima occasione, una lettera pubblica stata scritta al ministro per la Cooperazione Andrea Riccardi lo scorso ottobre, in occasione del Forum sulla Cooperazione internazionale. Le due realtà oggi dicono: «auspicando che questa comunicazione rappresenti una vera svolta e che venga sostenuta nei prossimi lavori parlamentari, Osservatorio Aids e Lila ringraziano il presidente Mario Monti».