bioetica

Al via il testamento biologico. In Svizzera

10 Gennaio Gen 2013 1026 10 gennaio 2013

Dal 1 gennaio è in vigore il nuovo codice civile, che prevede dichiarazioni anticipate di trattamento vincolanti per i medici

  • ...
Piuma
  • ...

Dal 1 gennaio è in vigore il nuovo codice civile, che prevede dichiarazioni anticipate di trattamento vincolanti per i medici

La Svizzera ha il suo testamento biologico. Dal 1 gennaio 2013 è in vigore il nuovo diritto di protezione degli adulti che attraverso la parziale revisione del Codice civile va a rafforzare il diritto all’autodeterminazione e per la prima volta stabilisce le condizioni-quadro per dare indicazioni per il fine vita o per le terapie a cui si desidera sottoporti o non sottoporsi in caso di mancata coscienza. Le direttive anticipate saranno vincolanti, fatto salvo il diritto all’obiezione di coscienza del personale medico. Dovranno essere messe per iscritto, firmate e aggiornate ogni due anni per confermaere che il testamento corrisponde ancora alla nostra volontà. È possibile anche nominare una persona (o più persone) che i medici dovranno coinvolgere nel processo decisionale al nostro posto. Il consiglio diffuso sui siti online è questo: «Portate con voi il vostro testamento biologico, consegnatene un esemplare a una persona di fiducia e informate altre persone del luogo in cui lo custodite. Consegnatene una copia anche al vostro medico di famiglia».
La legge suo testamento biologico era stata approvata nel maggio 2009, mentre l'Italia era nel pieno della bufera legata al caso di Eluana Englaro. La Pro Senectute, la maggiore organizzazione svizzera che si occupa di servizi per gli anziani, ha giù messo a punto un kit per questo, che campeggia nella home page del suo sito, in vendita a 19 franchi. Si chiama DOCUPASS ed è un kit che riunisce i documenti previdenziali (direttive anticipate) nelle quali la/il titolare esprime i suoi desideri, le sue esigenze e attese, le sue disposizioni in merito a future situazioni di malattia e cure nonché tutto ciò desidera al momento della sua morte e dopo. Il dossier DOCUPASS comprende un opuscolo esplicativo, le direttive del paziente, le disposizioni in caso di morte, il mandato precauzionale, guida alla stesura di un testamento e la tessera previdenziale personale.