Human Foundation

L'innovazione sociale in sei seminari: la finanza a impatto

10 Marzo Mar 2014 1217 10 marzo 2014

I temi dell'innovazione sociale al centro del ciclo che prende il via il 25 marzo a Roma con il seminario sull'impresa tra profit e non profit "La terra di mezzo". L'iniziativa promossa da Human Foundation si concluderà a maggio

  • ...
Socialinnovation
  • ...

I temi dell'innovazione sociale al centro del ciclo che prende il via il 25 marzo a Roma con il seminario sull'impresa tra profit e non profit "La terra di mezzo". L'iniziativa promossa da Human Foundation si concluderà a maggio

Sei seminari per rispondere a due domande: che cos’è l’innovazione sociale e perché se ne parla così tanto. A organizzarli, nella sua sede di Roma, Human Fondation che dedica questi sei appuntamenti dal 25 marzo al 13 maggio ai temi dell’innovazione sociale, dove mondi che per anni sono stati lontani – profit e non profit – si incontrano per definire insieme le nuove strategie dello sviluppo economico, sociale e umano.
A introdurre i seminari, nei quali saranno presenti esperti italiani e internazionali, la presidente di Human Fondation Giovanna Melandri.

Ad aprire il ciclo, rivolto a imprese e cooperative sociali, Csr manager, fondazioni filantropiche, associazioni non profit, docenti, ricercatori e professionisti interessati al settore, sarà il 25 marzo il seminario dal titolo “La terra di mezzo – l’impresa sociale tra profit e non profit” (dettagli in agenda).
Nella giornata che vede la presenza come speacker di Stefano Zamagni (Università di Bologna), Riccardo Bonacina (Vita non profit), Andrea Rapaccini (Make a Change), Maria Hermoso (Otb) e gli onorevoli Luigi Bobba e Davide Faraone, si esploreranno i nuovi modelli di impersa sociali: imprese orientate alla responsabilità sociale, benefit corporation (Bcorp), imprese “low profit”, imprese “yunusiane” che seguono il principio del social business.

Il giorno successivo (26 marzo) al centro dell’attenzione sarà il microcredito. Strumento di sviluppo economico che permette l'accesso ai servizi finanziari alle persone in condizioni di povertà ed emarginazione. L’incremento di reddito che ne deriva porta a migliorare le condizioni di vita, determinando contemporaneamente un impatto significativo a livello comunitario.

Al centro dei seminari del 7 e dell’8 aprile ci saranno rispettivamente “Microassicurazioni, un accesso ai servizi fondamentali per le fasce più deboli” e la misurazione del valore Sroi (Social return of impact investment) per misurare l’impatto sociale. Infine, lunedì 12 maggio e martedì 13, si affronteranno i temi: “Investire nel bene impact investment – Un ponte fra risorse e necessità” e “Il mio nome è bond, social impact bond – una public-partnership per migliorare il welfare”.