barometro

Terzo settore: fiducia in aumento in Italia, in calo nel mondo

23 Gennaio Gen 2015 1000 23 gennaio 2015

L'indagine globale sul grado di fiducia che ispirano le quattro istituzioni principali (Stato, mercato, mass media e terzo settore) riserva molte sorprese: i cittadini del mondo premiano i governi e penalizzano le altre tre categorie. L'Italia invece accresce la propria stima nel non profit (e anche nello Stato)

  • ...
Spazio Giovani 1 2008 Ok
  • ...

L'indagine globale sul grado di fiducia che ispirano le quattro istituzioni principali (Stato, mercato, mass media e terzo settore) riserva molte sorprese: i cittadini del mondo premiano i governi e penalizzano le altre tre categorie. L'Italia invece accresce la propria stima nel non profit (e anche nello Stato)

In quali istituzioni i cittadini del mondo hanno più fiducia? Quali stimano maggiormente? fino a pochi anni fa, la risposta sarebbe stata lusinghiera per il non profit: le organizzazioni del terzo settore, infatti, godevano di una fiducia sempre in crescita. Oggi però le cose sono cambiate, almeno stando al più autorevole rapporto sulla reputazione delle istituzioni a livello globale, l'Edelman Trust Barometer, la cui edizione 2015 è stata appena pubblicata. Ebbene, nonostante le associazioni non profit siano ancora al primo posto in tutto il mondo, il loro consenso è in rapida caduta in tutto il globo, con alcune importanti eccezioni tra cui Stati Uniti e Italia.
Il report indaga la fiducia dei cittadini in quattro categorie fondamentali: Stato (governi), aziende (business), mass media e terzo settore (ngos). In generale nel mondo, dal 2014 al 2015 la fiducia in tre di queste le categorie è calata come segue:
- fiducia nel terzo settore: -3% (da 66 a 63 punti percentuali)
- fiducia nei media: - 2% (da 53 a 51)
- fiducia nelle aziende: - 2% (da 59 a 57)
La fiducia nello Stato è invece aumentata a livello globale di 3 punti percentuali, ma occorre fare attenzione, perché la classifica è almeno in parte “viziata” da alcuni risultati straordinari che fanno alzare la media globale: in paesi come India e Russia, per esempio, i cittadini hanno aumentato la loro stima nei confronti del governo rispettivamente del 30% e 27%; è comunque da notare che su 27 paesi indagati, in 16 la fiducia nei confronti dello Stato è in aumento. Anche in Italia, per esempio, si passa dal 24 al 28%, anche se il punteggio in termini assoluti è uno dei più bassi al mondo con quelli di Spagna, Polonia, Irlanda, Argentina e Sud Africa, e il risultato migliore assoluto, il 90% di fiducia nel governo dichiarato dagli abitanti degli Emirati Arabi, è comunque da contestualizzare.
Venendo al terzo settore, si nota come solo in 8 paesi su 27 la fiducia dei cittadini sia in aumento; l'incremento maggiore si registra in Polonia (+11%, da 47 a 58) e Brasile (+8%), mentre in Italia si passa dal 60 al 64 e negli USA dal 61 al 65. Drammatico il calo di fiducia in Gran Bretagna (-16%), Hong Kong (-17%) e Cina (-12%).