Bombprezzi01
Pubblicazioni

Il best of di Franco Bomprezzi

9 Aprile Apr 2015 1608 09 aprile 2015
  • ...

Riccardo Bonacina, Cristiano Gori, Cecilia Guidetti, Giovanni Merlo e i blogger di Invisibili hanno pubblicato un vademecum che raccoglie i più importanti scritti del giornalista a rotelle scomparso lo scorso 18 dicembre. Scaricabile qui

Franco Bomprezzi (in foto nella sala riunioni della redazione milanese di Vita) se ne è andato lo scorso 18 dicembre. Proprio quel giorno il premier Matteo Renzi ha annunciato che al “giornalista a rotelle” dedicherà la riforma del Terzo settore, che oggi è stata approvata in prima lettura alla Camera.

A pochi mesi dalla sua scomparsa viene pubblicato un Vademecum scaricabile qui (“La disabilità è negli occhi di chi la guarda. Welfare e società secondo Franco Bomprezzi” per LombardiaSociale.it a cura di Riccardo Bonacina, Cristiano Gori, Cecilia Guidetti, Giovanni Merlo e i blogger di Invisibili) a lui dedicato, che raccoglie alcuni suoi scritti che parlano di welfare, diritti e disabilità con un linguaggio diretto che esce dai tecnicismi e si rivolge a chiunque sia interessato ad ascoltare.

Franco era divenuto, forse suo malgrado, un grande esperto di “servizi sociali”. La presidenza prima della Uildm Nazionale e poi della Ledha, intervallata da una lunga militanza come “portavoce” di fatto dell’intero movimento associativo, lo avevano posto spesso al centro delle analisi e delle riflessioni inerenti i temi del welfare sociale, sia di carattere nazionale che regionale e locale.

Il welfare sociale non era però il suo argomento preferito. Franco preferiva offrire il suo punto di vista sul rapporto della società con la disabilità, prendendo spunto da fatti di cronaca e di costume (a volte secondari) per svelare i meccanismi che possono condurre la disabilità nel limbo dell’emarginazione o, al contrario, riportarla al centro dei dibattiti pubblici. La sua militanza lo portava ad occuparsi di invalidità, Isee, politica sanitaria e sociale ma la sua attenzione come giornalista e osservatore si concentrava essenzialmente sul tema della comunicazione, dell’individuazione degli argomenti e dei linguaggi per poter parlare di disabilità, parlando contemporaneamente di tutta la società. Per poter parlare di disabilità in modo che tutti potessero capire, fermarsi anche solo per un secondo a riflettere. Sono quindi relativamente pochi gli articoli di Franco dedicati al tema del welfare sociale.

Gli scritti raccolti in questo Vademecum sono stati pubblicati in varie forme e su diverse testate (Vita.it, Vita Magazine, Inserto La Lettura del Corriere della Sera, Invisibili.corriere.it, WelfareOggi) tra il 2011 e il 2014 e divisi in tre parti. La prima sezione è dedicata al tema dei diritti difficili, la seconda al mondo dei servizi per la disabilità. La terza invece è stata intitolata “lo sguardo sulla società”.

Contenuti correlati