Campagne

Auser, la cittadinanza non ha età

25 Maggio Mag 2015 1737 25 maggio 2015

La nuova campagna con cui l’associazione, attraverso uno spot, racconta le proprie attività insieme alle persone che ne fanno parte. Siamo diventati “associazione per l'invecchiamento attivo”, la parola d'ordine dell'over 60 del XXI secolo», sottolinea Enzo Costa, presidente nazionale di Auser.

  • ...
  • ...

La nuova campagna con cui l’associazione, attraverso uno spot, racconta le proprie attività insieme alle persone che ne fanno parte. Siamo diventati “associazione per l'invecchiamento attivo”, la parola d'ordine dell'over 60 del XXI secolo», sottolinea Enzo Costa, presidente nazionale di Auser.

La cittadinanza non ha età è la nuova campagna di comunicazione di Auser Nazionale. Il modo con cui l’associazione vuole aprire un nuovo capitolo della narrazione del proprio impegno.

«Siamo il paese più vecchio d'Europa, con il 27,4% della popolazione che supera i 60 anni. Ma l'invecchiamento della popolazione coincide con un modo di invecchiare del tutto diverso rispetto a qualche decennio fa: oggi gli ultra sessantenni sono persone attive, con tanta voglia di essere cittadini consapevoli, ma anche di divertirsi, scoprire cose nuove e pensare al futuro. Tanto che Auser, storica associazione per la terza età, cambia la sua immagine e diventa “associazione per l'invecchiamento attivo”, la parola d'ordine dell'over 60 del XXI secolo», sottolinea Enzo Costa, presidente nazionale di Auser.

Anche dal punto di vista comunicativo il cambio di marcia è notevole. Ad essere protagonisti infatti oggi sono Bibi, Armanda, Claudio, Giuseppina, Jane, Marcello, Nasser e Sergio. Saranno cioè le perpsne che fanno parte del percorso di Auser.