Iniziative

Mille alberi a Reggio Emilia: boom di adesioni, per i volontari del verde

26 Ottobre Ott 2015 1221 26 ottobre 2015

"Per fare un albero...", cantava Sergio Endrigo. Per fare un albero ci vuole un fiore e, in fin dei conti, ci vogliono idee. Belle idee. Una di queste è "Mille alberi in più per Reggio Emilia", che sta registrando un vero e proprio boom di adesioni. Ma non basta. Tutti parlano di cementificazione, del consumo di suolo, tutti - giustamente - sono preoccupati. Ma poi? Poi, alla prima occasione, si tagliano gli alberi. A Reggio Emilia c'è però chi sta invertendo la rotta

  • ...
496Da8d0 Bfeb 46F2 90B3 8963E4ee41a9
  • ...

"Per fare un albero...", cantava Sergio Endrigo. Per fare un albero ci vuole un fiore e, in fin dei conti, ci vogliono idee. Belle idee. Una di queste è "Mille alberi in più per Reggio Emilia", che sta registrando un vero e proprio boom di adesioni. Ma non basta. Tutti parlano di cementificazione, del consumo di suolo, tutti - giustamente - sono preoccupati. Ma poi? Poi, alla prima occasione, si tagliano gli alberi. A Reggio Emilia c'è però chi sta invertendo la rotta

"Per fare un albero...", cantava Sergio Endrigo. Per fare un albero ci vuole un fiore e, in fin dei conti, ci vogliono idee. Belle idee. Una di queste è "Mille alberi in più per Reggio Emilia", che sta registrando un vero e proprio boom di adesioni. Ma non basta.
Tutti parlano di cementificazione, del consumo di suolo, tutti - giustamente - sono preoccupati. Ma poi? Poi, alla prima occasione, si tagliano gli alberi.

È successo a Milano, succede ovunque. Beh, non proprio ovunque. A Reggio Emilia una bella iniziativa - "Mille alberi in più" - si propone di invertire dal basso la tendeza. Ci tagliano gli alberi? Noi li ripiantiamo. È nata così "Mille alberi in più a Reggio Emilia".

Una azione concreta di cittadinanza attiva, promossa dal Movimento 5 Stelle e Associazione Grilli Reggiani in collaborazione tecnica con l'assessorato ambiente del Comune.

Una iniziativa nel solco della Marcia per la Terra e dedicata a Paride Allegri, ex partigiano grande ambientalista e pacifista amico del blog e dei Meet Up. Una iniziativa che permetterà di incrementare di 1000 alberi il patrimonio verde di cinque parchi/boschi urbani di una delle città più violentate dalla cementificazione e più inquinate della pianura padana.

Una iniziativa per "creare un esempio" ed essere poi riprodotta in tutta Italia .

Ad oggi sono 108 i volontari che si sono resi disponibili nelle giornate di domenica 8 e 15 novembre (dalle 9 alle 13 ) per mettere a dimora i mille alberi autoctoni in parchi e boschi urbani di Reggio Emilia. Tra loro hanno già dato l'adesione anche 1 europarlamentare (Marco Zullo), 4 parlamentari (Maria Edera Spadoni ,Michele Dell'Orco ,Luigi Gaetti, Michela Montevecchi), 1 consigliere regionale e 18 consiglieri comunali della provincia di Reggio.

Cose da poco, diranno. Non proprio: mettere a dimora 1.000 alberi porterà molti vantaggi. Tra i tanti anche assorbire 15-20 tonnellate/anno di CO2. Un albero infatti può assorbire tra i 15 ed i 20 kg CO2/anno.
I parchi-boschi urbani interessati saranno cinque: Bosco urbano San Prospero Strinati, parco di Sesso in via Salimbene da Parma, parco Campo di Marte 2 nel quartiere Ospizio, bosco urbano del Campovolo , Gavassa - area verde di via Vertoiba. Presso Campo di Marte 2 ogni albero potrà essere dedicato ai propri figli.

L'intera iniziativa è autofinanziata e si può partecipare, con attività di volontariato o donazioni anche minime.

Chi volesse aggregarsi può inviare una mail a millealberireggioATgmail.com .

La piantumazione avverrà dalle ore 9 alle 13 di domenica 8 e domenica 15 novembre. In caso di forte maltempo la messa a dimora degli alberi verrà rinviata alla domenica successiva. Ogni partecipante dovrà portarsi da casa la vanga e badile. E' consigliato l'utilizzo di stivali e scarpe pesanti. Insomma, niente tartin & convegni, ma buona volontà e divertimento.

L'intera iniziativa non ha costi per la collettività. E' autofinanziata dai cittadini, con le raccolte fondi dell' associazione Grilli Reggiani, Movimento 5 Stelle e libere donazioni. Al termine dell'iniziativa verrà rendicontata pubblicamente ogni spesa ed entrata.

Le spese previste servono a coprire l'acquisto di 1.000 alberi presso il vivaio a Canneto sull'Olio ( Mantova) , preparazione del terreno, teli per protezione e pacciamatura, retine di protezione alberi, irrigazione estiva aree ( circa 1 al mese) da parte di agricoltori per i primi 2 anni di vita delle piante.

Le offerte si possono inviare all' IBAN IT14X0103012802000004325463 a nome dell'associazione Amici di Beppe Grillo RE-Grilli Reggiani con la causale : MILLE ALBERI REGGIO. " i portavoce M5S a Reggio Emilia

Contenuti correlati