Accoglienza

Milano: 400 euro al mese a chi ospita profughi, ecco il bando

4 Gennaio Gen 2016 1054 04 gennaio 2016

Pubblicato sul sito del Comune un avviso per la selezione di famiglie disponibili a ospitare uno o più richiedenti asilo. Tassativo frequentare un corso di formazione, parlare con uno psicologo e avere una camera e un bagno dedicati agli ospiti

  • ...
Casa Caritàprofughi
  • ...

Pubblicato sul sito del Comune un avviso per la selezione di famiglie disponibili a ospitare uno o più richiedenti asilo. Tassativo frequentare un corso di formazione, parlare con uno psicologo e avere una camera e un bagno dedicati agli ospiti

Un bando per selezionare famiglie disponibili all’ospitalità di profughi, a cui il Comune di Milano concederà un contributo di 400 euro al mese. Queso il contenuto di un avviso pubblicato sul sito del Comune il 30 dicembre, che riguarda famiglie residenti sul territorio comunale interessate a mettere a disposizione di richiedenti asilo un alloggio idoneo per l’utilizzo ad uso abitazione/residenza per almeno 6 mesi. Le famiglie candidate dovranno partecipare ad un piano di formazione della durata di due giornate, incentrate sulla condizione dei beneficiari di protezione internazionale e sugli aspetti culturali-relazionali. Alla conclusione del percorso formativo, informa il Comune, i nuclei che si dimostreranno interessati al progetto effettueranno dei colloqui con lo psicologo che confronterà motivazioni, aspettative, disponibilità dei vari componenti della famiglia e relativa idoneità rispetto ai beneficiari candidati all’accoglienza. Il coordinatore di progetto si occuperà di verificare la presenza delle caratteristiche strutturali-formali prevedendo una visita domiciliare.
L’alloggio dovrà essere situato all’interno del territorio comunale e dovranno essere messi a disposizione del profugo o dei profughi una camera da letto dedicata in maniera esclusiva e servizi igienico-sanitari idonei, oltre all'arredo minimo per deposito di abiti e beni ad uso personale. Le famiglie interessate possono inviare domande di adesione fino al 15 gennaio 2016. In allegato il bando integrale.

Contenuti correlati