Electric 1633670 1920
Perugia

Città 4.0: il futuro è già qui

3 Ottobre Ott 2016 1557 03 ottobre 2016
  • ...

Grande successo per la I edizione di “Città 4.0”, che ha visto Perugia trasformarsi in un laboratorio di idee e progetti che guardano alla città smart del futuro

Grande successo per la I edizione di “Città 4.0”, che ha visto Perugia trasformarsi in un laboratorio di idee e progetti che guardano alla città smart del futuro. L'evento che si è svolto tra venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre, organizzato da ASI Umbria con la collaborazione della Regione Umbria e del Comune di Perugia, ha ospitato i migliori esperti in campo di Smart City, innovazione, tecnologia e Industria 4,0.
Tutto ha avuto inizio nella mattina di venerdì 30 settembre a Pian di Massiano dove si è tenuta l'inaugurazione tra auto elettriche, segnaletica intelligente, biciclette elettriche, droni, robot bipedi e stampanti 3D.

Si è poi entrati nel clou del tema con il primo convegno di venerdì in Regione Umbria, in cui si è parlato di “Città 4.0 – Modelli per Smart City”. In tantissimi hanno perso parte all'incontro, in cui Samuele Furfari, DG Energia della Commissione Europea ha parlato del futuro dell'energia in Europa. Tantissimi i temi trattati, dall'Agenda Urbana, illuminazione e segnaletica intelligente, alla mobilità elettrica e alternativa. Presentato per la prima volta in Umbria, inoltre, da Stefano Dafano, Senior Consultant EY, il rapporto “Italia smart – Smart City Index 2016”.

Ad aprire il convegno sono stati i saluti di Donatella Porzi, Presidente dell'Assemblea Legislativa Regione Umbria; Carla Casciari, Consigliera Regione Umbria e Urbano Barelli, Vice Sindaco del Comune di Perugia. Di estremo interesse poi l'intervento di Adriana Galgano, deputata membro della Commissione Attività produttive e dell'Intergruppo per l'Innovazione che ha sottolineato come la vera sfida per le Smart City sia l'alfabetizzazione digitale. Al convegno hanno poi preso parte: Carlo Cipiciani, Regione Umbria; Giacomo Biraghi, fondatore di Secolo Urbano; Paolo Vinti, Presidente dell'Ordine degli Architetti di Perugia; Giampiero Bambagioni, economista, Chairman degli esperti dell'ONU/UNECE REM per l'Housing & Land Menagement; Franco Cotana, prof. di Fisica Tecnica Industriale dell'Università di Perugia; Matteo Dondè, architetto esperto in mobilità ciclistica, moderazione del traffico e riqualificazione degli spazi pubblici; Andrea Vignaroli, Società Minimetrò; Erminia Battista, Usl Umbria 1.

Nella giornata di sabato 1 ottobre, “Città 4.0” si è spostata alla Galleria Nazionale dell'Umbria con il convegno “Welfare 4.0 – I nuovi strumenti per il sociale e la salute”, promosso da Avis Perugia e Cooperativa Servizi Associati, con la collaborazione di diverse associazioni del territorio come: Telethon; UIC; Irifor; Cuor di Leone Onlus; Fand; Antes; Aned; Aucc e Cesvol.

Associazioni, creatori di innovative tecnologie, come Andrea Pabis co-founder APP Socialstars e Bashkim Sejdiu fondatore APP Infostranieri, e esperti di comunicazione e tecnologia, si sono confrontati su come i nuovi mezzi di comunicazione e internet abbiano rivoluzionato il mondo del sociale, con la partecipazione di Marco Dotti, giornalista del magazine “Vita”.
Nel pomeriggio è stata poi la volta di “Industria 4.0 – Idee innovative e nuove tecnologie”, il convegno che ha visto protagonista l'onorevole Lorenzo Basso, che ha presentato per la prima volta in Umbria l'indagine conoscitiva della commissione Attività produttive della Camera su “Industria 4.0”, che parla di misure orientate alle Pmi, interventi di formazione professionale e accelerazione sulla banda ultralarga. Sono poi state presentate idee imprenditoriali innovative nate in Umbria, come l'esperienza dell'azienda 3G Italia con il suo progetto “Pedone Smart”, la nuova applicazione social Frind realizzata da quattro ragazzi umbri e i “Calciatori robotici”, dei robot bipedi realizzati dal laboratorio RoCoCo (Robot Cognitivi Cooperanti) dell’università di Roma la Sapienza, con la presenza del ricercatore Dario Albani. Al convegno hanno preso parte anche Barbara Venanti della Confederazione Italiana Archeologi; Maria Ragano Caracciolo, europrogettista e Giovanni Giorgetti, Ceo & Founder di ESG89 Group, il network strategico nella comunicazione e per le analisi economiche nello scenario nazionale.
“Città 4.0”, ha concluso la sua prima edizione con un gran successo di pubblico, dando appuntamento al prossimo anno con nuovi ospiti e tante nuovissime tecnologie e progetti da presentare per rendere le nostre città sempre più smart.

Contenuti correlati