Mani Tim Marshall Unsplash
Bandi

Da Fondazione Con il Sud 8,7 mln a sostegno del volontariato

17 Novembre Nov 2016 1607 17 novembre 2016
  • ...

Sono 48 i nuovi progetti selezionati con il "Bando Reti nazionali" e "Con il Sud che partecipa". Questi si vanno ad aggiungere ai 59 programmi di volontariato locale resi noti al mese di ottobre. Saranno attivati 20mila cittadini delle regioni meridionali

Sono 48 i nuovi progetti selezionati attraverso due iniziative dedicate al volontariato promosse nei mesi scorsi da Fondazione Con il Sud. Si tratta del Bando Reti nazionali e di “Con il Sud che partecipa”. Questi nuovi progetti si vanno ad aggiungere ai 59 programmi di volontariato locale selezionati nelle scorse settimane che portano, nel complesso, a oltre 8,7 milioni di euro l’impegno degli ultimi due mesi per rafforzare il volontariato nel Mezzogiorno d’Italia e coinvolgere sempre più cittadini in attività di utilità sociale. L’elenco dei progetti è online sul sito della Fondazione.

In particolare, con il “Bando Reti Nazionali” sono stati selezionati 18 programmi di volontariato - per rafforzare la presenza e l’impatto delle reti nelle regioni meridionali - che saranno sostenuti complessivamente con 1,77 milioni di euro.
Le iniziative sono interregionali: in particolare, tutti gli interventi interesseranno la Calabria, 17 la Sicilia, 16 la Campania, 14 la Sardegna, 12 la Basilicata e 15 la Puglia.
I programmi comprendono diverse attività tra cui: l’avvio di sportelli di segretariato sociale e di ascolto rivolti a persone anziane, servizi per gli ammalati e i familiari, potenziamento degli strumenti informatici per favorire lo scambio di buone pratiche, percorsi formativi per i volontari, iniziative di sensibilizzazione e comunicazione.

Attraverso la seconda iniziativa, “Con il Sud che partecipa” - rivolta non solo alle organizzazioni di volontariato ma a tutto il mondo non profit - la Fondazione ha voluto sollecitare e promuovere l’impegno diretto dei cittadini in attività di volontariato capaci di generare impatto e utilità sociale.
Si tratta di 30 iniziative, che saranno sostenute complessivamente con oltre 2,9 milioni di euro. Dieci interventi saranno avviati in Puglia, 8 in Sicilia, 5 in Calabria, 3 in Campania, 1 in Sardegna, mentre 3 interesseranno più regioni.

Attraverso questi progetti saranno “attivati” 20.000 cittadini (di cui 7mila alla prima esperienza di volontariato) in diverse attività: diffusione della clownterapia in ospedali e centri per disabili e anziani, diffusione del volontariato culturale anche attraverso piattaforme web, attività ed eventi su beni confiscati alle mafie, mense per poveri, attività di pulizia stradale, cura del verde pubblico e di orti sociali, riqualificazione di parchi, ecc..

«Promuovere e sostenere il volontariato non solo è giusto, ma rappresenta una risposta concreta ad una grande domanda di partecipazione che registriamo nel Mezzogiorno», ha evidenziato Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud. «In risposta al bando “Con il Sud che partecipa” abbiamo ricevuto oltre mille idee che vedono protagonisti cittadini e associazioni per il bene comune. Sosteniamo centinaia di iniziative di promozione dell’economia sociale e contrasto ai tanti disagi nei nostri territori, che fanno leva sulla coesione sociale. Questa, conclude Borgomeo, è la cifra primaria del cambiamento».

A ottobre erano stati pubblicati gli esiti di una terza iniziativa dedicata al volontariato meridionale, per il rafforzamento delle reti locali, che ha portato alla selezione di 59 programmi sostenuti con 4 milioni e 47mila euro.
Negli ultimi sei anni la Fondazione Con il Sud ha sostenuto 387 iniziative di volontariato nel Mezzogiorno con oltre 24 milioni di euro

In apertura foto di Tim Marshall/Unsplash

Contenuti correlati