O MPS Facebook
Salva banche

Mps, i consumatori promuovono il governo: tutela i risparmiatori

23 Dicembre Dic 2016 1100 23 dicembre 2016
  • ...

Per l'Aduc i provvedimenti presi questa notte dal Consiglio dei Ministri per il salvataggio del Monte dei Paschi di Siena tutelano completamente i risparmiatori coinvolti. Tuttavia, senza un intervento di sistema, si rischia fra un anno di dover tornare in Parlamento a chiedere un'ulteriore aumento del debito pubblico per ampliare il fondo per i salvataggi bancari

«A giudicare dal comunicato ufficiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, i provvedimenti presi per il salvataggio del Monte dei Paschi di Siena tutelano completamente i risparmiatori coinvolti». Questo il chiaro e positivo giudizio dell'Aduc sui provvedimenti varati stanotte dal Consiglio del Ministri. Gli obbligazionisti subordinati con obbligazioni Tier 2 (praticamente tutti i piccoli investitori) - nota Aduc - potranno infatti scegliere fra una conversione in azioni al valore nominale (100%) oppure la conversione in obbligazioni non subordinate.

«Oggettivamente si tratta di una soluzione ottima». dichiara Alessandro Pedone, responsabile per la Tutela del Risparmio, «ma -come sempre il diavolo sta nei dettagli e fino a quando l'articolato non sarà disponibile non scopriremo ad esempio come il Governo ha pensato di distinguere l'investitore retail dallo speculatore istituzionale». Secondo l'associazione va benissimo, infatti, tutelare i risparmiatori ma al tempo stesso «non si possono regalare soldi a coloro che hanno speculato su questa situazione».

Il nodo principale, tuttavia, resta quello di un intervento sistemico. «La soluzione trovata per l'emergenza, cioè la garanzia sulle obbligazioni emesse per la liquidità immediata, e l'intervento nel capitale dello Stato, è sicuramente positiva», conclude Pdone, «ma se non si troverà in tempi rapidissimi una soluzione definitiva per il problema delle sofferenze bancarie, rischiamo fra un anno di dover tornare in Parlamento a chiedere un'ulteriore aumento del debito pubblico per ampliare il fondo per i salvataggi bancari, senza aver risolto definitivamente il problema».

Contenuti correlati