AMEDEO MINGHI
Aibi

Amedeo Minghi sostiene la costruzione dell'ospedale pediatrico in Siria

26 Gennaio Gen 2017 1026 26 gennaio 2017
  • ...

La serata milanese del nuovo spettacolo di Minghi sosterrà il progetto “Non lasciamoli soli – Siria” di Amici dei Bambini

Amedeo Minghi sostiene AiBi e il Progetto “Non lasciamoli soli – Siria”. Martedì 31 gennaio alle ore 21 al Teatro Nuovo farà tappa a Milano il nuovo concerto spettacolo di Amedeo Minghi: con quella serata l’artista sosterrà il progetto di Amici dei Bambini in Siria, progetto che prevede tra le altre attività la realizzazione di un ospedale pediatrico scavato dentro la collina, al riparo dalle bombe.

Con l’evento-spettacolo “La bussola e il cuore”, legato all’omonimo triplo cd – triplo vinile, Minghi festeggia i suoi 50 anni di carriera: cinquant’anni da “melodista visionario”, da sognatore, spesso oltre le mode contingenti per offrire al pubblico opere che non seguono logiche di mercato, amato da più generazioni. “Pensando a te” è il secondo singolo estratto dal cofanetto Sony, lanciato il 23 gennaio 2017. Una melodia fresca, brillante, graffiante, una canzone dal forte potere aggregativo, in cui la positività del pensiero d'amore coinvolge e travolge tutti. Ogni azione diventa allora manifestazione dell'emozione stessa, una sorta di prolungamento empatico del nostro pensiero: «E siamo in tanti, amarsi è bellissimo», afferma il ritornello.

«In occasione dei miei cinquant’anni di carriera - dichiara Amedeo Minghi - avevo la necessità di far ascoltare ciò che sono oggi con nuove canzoni, ma nello stesso tempo senza toni celebrativi. Durante questo concerto spettacolo racconterò di questo mio ultimissimo lavoro, muovendomi dentro questi tre cd, che, come tre satelliti, orbitano intorno a ciò che è il mio mondo musicale, fatto di tante occasioni e percorsi». Immagini, balletti, musicisti, accompagneranno in tour Amedeo per dare corpo alla messa in scena dei tre cd, tre lavori ben distinti: la bussola, le nuove dimensioni musicali; il cuore, i ricordi di sempre, le canzoni più celebri e il suo percorso di fede; mappe, un vero e proprio zibaldone della melodia firmata Minghi.

In vista del concerto-spettacolo di Milano, Andrea Moroni, responsabile della cooperazione internazionale di AiBi, ricorda che «l’ospedale di AiBi sarà in una posizione strategica, raggiungibile da circa 450.000 civili, tra mamme e bambini: si svilupperà su una superficie di circa 2.000 mq, scavati nella collina e 300 mq fuori, offrendo servizi di emergenza, ma anche reparti di pediatria, ginecologia e servizi ostetrici per 300 pazienti al giorno. I posti letto disponibili saranno 35 e sono disponibili 19 incubatrici. Ringraziamo Amedeo Minghi perché, con la sua sensibilità, tiene accesi i riflettori sui bambini siriani, che di tutto hanno bisogno tranne il disinteresse e l’indifferenza di tutti noi».

Per i sostenitori di Amici dei Bambini sarà applicato uno sconto speciale sul biglietto di ingresso (qui il form per richiedere lo sconto esclusivo).

Contenuti correlati