Sergio Mattarella Photo By Awakening:Getty Images)
Fondazione Don Gnocchi

Il presidente Mattarella in visita al centro S. Maria Nascente

3 Aprile Apr 2017 1526 03 aprile 2017
  • ...

Atteso per domani pomeriggio a Milano il presidente Sergio Mattarella, in visita privata sulla tomba del beato don Carlo Gnocchi. Incontrerà pazienti, volontari e dipendenti

Nel pomeriggio di domani, martedì 4 aprile, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella visiterà in forma privata il Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano della Fondazione Don Gnocchi: renderà omaggio alla tomba del beato don Gnocchi, incontrerà i vertici della Fondazione, visiterà i reparti e saluterà i pazienti del Centro. Ad attendere il Presidente Mattarella ci saranno il neo presidente della Fondazione Don Gnocchi don Vincenzo Barbante, il presidente onorario mons. Angelo Bazzari, il consigliere delegato Marco Campari, il direttore del Centro IRCSS “S. Maria Nascente” Roberto Costantini, insieme ad altri responsabili e operatori “Don Gnocchi”. Saranno presenti anche le due persone che hanno beneficiato del profetico gesto della donazione delle cornee, voluto da don Carlo in punto di morte.

Per volontà del presidente Mattarella, la visita sarà improntata alla massima sobrietà e consisterà in un momento iniziale privato di raccoglimento e preghiera in santuario, con una successiva visita al museo dedicato al beato e un incontro con gli operatori, i volontari e alcuni ricoverati nella struttura.

L’attuale Fondazione Don Gnocchi fu riconosciuta ufficialmente con decreto del presidente della Repubblica Luigi Einaudi l’11 febbraio 1952. In questi oltre sessant’anni, don Carlo incontrò personalmente nell’immediato dopoguerra i presidenti Luigi Einaudi e con Giovanni Gronchi mentre in tempi più recenti hanno fatto visita alla Fondazione i presidenti Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. La Fondazione Don Gnocchi è stata insignita, proprio da parte del Quirinale, della medaglia d’oro al merito della Sanità pubblica: il prestigioso riconoscimento è stato attribuito all’Opera del “papà dei mutilatini” nel 2003 a Roma dall’allora presidente Ciampi, in occasione delle celebrazioni del 55° anniversario della Giornata Mondiale della Sanità.

Photo by Awakening/Getty Images

Contenuti correlati