Sacra Famiglia

Cure palliative: più efficaci, più precoci. Il punto in un convegno

17 Maggio Mag 2017 0823 17 maggio 2017

Un'occasione per riflettere sulle tematiche delle cure palliative e sugli scenari futuri di questa disciplina che ancora fatica ad entrare nella pratica medica quotidiana. Appuntamento venerdì 19 maggio presso la sede di Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cocquio Trevisago

  • ...
Vidas Cure Palliative
  • ...

Un'occasione per riflettere sulle tematiche delle cure palliative e sugli scenari futuri di questa disciplina che ancora fatica ad entrare nella pratica medica quotidiana. Appuntamento venerdì 19 maggio presso la sede di Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cocquio Trevisago

Il prossimo 19 maggio Fondazione Sacra Famiglia affronterà il tema delle cure palliative e dei servizi a sostegno dei pazienti affetti da gravi malattie. L’occasione è il convegno “Percorsi di simultaneous care e cure palliative” che si terrà venerdì 19 maggio alle ore 9.00 presso la sede di Fondazione Sacra Famiglia Onlus di Cocquio Trevisago (Va) - Via Pascoli 15. Il dibattito vedrà la partecipazione di professionisti ed esperti del settore che interverranno in due sessioni, al mattino e al pomeriggio, con la moderazione e supervisione del Responsabile scientifico, la Dr.ssa Roberta Grisetti.

“Il convegno vuole essere un momento di riflessione sulle tematiche delle cure palliative e sugli scenari futuri di questa disciplina che ancora fatica ad entrare nella pratica medica quotidiana. Queste cure hanno infatti la grande peculiarità di prendersi cura della persona in toto e non solo della sua malattia, curando sia gli aspetti fisici che quelli psicologici, sociali, morali e religiosi con un intervento multidisciplinare e multiprofessionale” spiega la Dr.ssa Roberta Grisetti, Medico oncologo, palliativista e Responsabile Hospice di Fondazione Sacra Famiglia Inzago (MI). ”La legge 38/2010 ha segnato una svolta importante in questo ambito. Le cure palliative, che inizialmente erano appannaggio quasi esclusivo del malato oncologico in fase terminale, oggi vengono estese anche a persone affette da malattie croniche e degenerative e possono essere applicate in fasi più precoci mediante un approccio integrato e progressivo di terapia attiva sulla malattia di base e cure palliative in percorsi di simultaneous care” conclude la Dr.ssa Grisetti.

Anche se oggi le cure palliative sono state regolamentate da una legge specifica (38/2010), pubblicata sulla Gazzetta ufficiale n. 65 del 19/3/2010, l’istituzione in Italia di un sistema strutturato per dare un concreto sostegno al malato e alla sua famiglia è relativamente recente, e molto ancora può essere fatto come dimostra il convegno promosso da Fondazione Sacra Famiglia. Percorsi e servizi ad hoc per il malato oncologico, in ogni fase della malattia, permettono infatti di identificare e soddisfare i bisogni del paziente e della sua famiglia e di offrire un supporto nell’identificazione del processo di cura più idoneo per garantire un’adeguata e migliore qualità della vita nel pieno rispetto della dignità della persona.

Per informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione clicca qui

Contenuti correlati