Sognando Itaca 3
Ail

Torna la vela terapia...Sognando Itaca

1 Giugno Giu 2017 1631 01 giugno 2017
  • ...

XI edizione dell'iniziativa per pazienti ematologici promosso dall’Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma. Un viaggio solidale in 7 tappe nel Mar Tirreno, con partenza da Gaeta il 5 giugno e arrivo a Napoli il 21 giugno dopo aver toccato la Sicilia e la Sardegna. Testimonial d’eccezione la velista e campionessa olimpionica Alessandra Sensini

Sono undici anni che il mare diventa l’orizzonte di un’avventura che accompagna Ail, associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma alla celebrazione della Giornata Nazionale per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mieloma. Torna anche quest’anno, infatti, “… Sognando Itaca” il progetto di vela terapia che mira alla riabilitazione psicologica e al miglioramento della qualità di vita dei pazienti ematologici. L’iniziativa, che leverà l’ancora lunedì 5 giugno da Gaeta, giunge alla sua XI edizione (era nata nel da un’idea della sezione Ail di Brescia) e si avvale tra gli altri del patrocinio del Coni, della Federazione italiana vela e della Lega Navale italiana.

La barca di “… Sognando Itaca”, l’Ocean Star 56.1, partirà quindi da Gaeta e arriverà fino a Napoli il 21 giugno, in ogni porto toccato dal tour (Salerno, Cetraro, Reggio Calabria, Palermo, Cagliari, Napoli) avrà luogo l’Itaca Day. In pratica un gruppo di pazienti, accompagnati da una équipe medica multispecialistica, si imbarcherà, per diverse ore, sulla barca a vela per vivere l’esperienza di vita a bordo in mare aperto, all’insegna della condivisione e dello spirito di squadra.

Per le sensazioni che offre e per le condizioni uniche e suggestive in cui viene praticata la vela ha una funzione terapeutica: contribuisce ad alleviare l’ansia e lo stress provocati dalla malattia e – sottolinea una nota – rafforza il rapporto esistente tra pazienti, medici e psicologi, mettendo così la riabilitazione psicologica al centro del percorso terapeutico.

Testimonial d’eccezione dell’edizione 2017 è la velista e campionessa olimpionica di Windsurf Alessandra Sensini (nella foto a fianco), direttore tecnico giovanile della FIV (Federazione Italiana Vela) e, dallo scorso maggio, anche Vice Presidente del Coni.

Tra gli obiettivi del progetto vi è quello di diffondere la vela terapia quale metodo terapeutico volto al miglioramento della qualità della vita dei pazienti ematologici. L’equipaggio, formato appunto da medici, pazienti e psicologi, può affrontare il mare aperto, con il carico di emozioni, suggestioni, incognite e difficoltà che esso comporta, e scoprire così nuove potenzialità e risorse. “…Sognando Itaca” interpreta, dunque, efficacemente lo spirito con il quale l’Ail da sempre si fa vicina al malato ed al suo percorso di sofferenza. In barca, inoltre, emerge il fondamentale bisogno di relazionarsi e di confrontarsi con l’altro per raggiungere insieme il porto, condividendo tutte le fatiche del percorso.

In occasione di “… Sognando Itaca” Cruciani C ha realizzato un braccialetto in pizzo macramè dal titolo filo blu multicolor, in cui le varie sfumature di blu evocano la bellezza del mare. I braccialetti possono essere ordinati sul sito di ail.it e nelle sezioni provinciali dell’associazioni.

Contenuti correlati