La Sfera Di Hill Il Posto Danza Verticale
Festival

L’arte di strada sulle sponde del lago

30 Giugno Giu 2017 1239 30 giugno 2017
  • ...

A Verbania la nuova edizione di Villaggio d’artista. Un format originale che privilegia tutte le forme performative, coinvolgendo le popolazioni locale, con il sostegno di Fondazione Cariplo. Con presenze d’eccezione, come i gruppi indiani di danza contemporanea

Danzatori sospesi sul lago d’Orta con quasi 1000 nuotatori da tutto il mondo arrivati per la OCEANMAN. Un drago sputa fuoco alto cinque metri. Evento internazionale di Danza contemporanea indiana – Masterclass per danzatori e coreografi. La serata finale della terza edizione di CROSSaward, il premio internazionale per opere prime nell’ambito della performance.

È il programma originale di Villagio d’artista, un festival curato da Tommaso Sacchi, animatore culturale e oggi direttore del settore cultura del Comune di Firenze. Un festival, sostenuto da Fondazione Cariplo, che per due settimane ha portato a Verbania, sul Lago Maggiore arti di strada, danzatori performance, musica e teatro. Un festival trasversale che culmina questo fine settimana luglio, Uno sguardo sull’India, un grande evento internazionale dedicato alla danza contemporanea indiana, con special guest l’Attakkalari Centre for Movement Arts di Bangalore, con, tra gli altri, Bhinna Vinyasa e Hema Bharathi. Verbania sarà l’ultima tappa della tournee italiana del più grande centro coreografico indiano di Villaggio d’artista è di Antonella Cirigliano, regista, operatore culturale, docente di Tecniche Performative per le Arti Visive presso NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Il 2 luglio è anche il momento in cui la giuria è chiamata a decidere la performance vincitrice. In concorso Sergio Garau e Francesca Gironi, che esplorano i luoghi vivi della scrittura quotidiana, arrivando a trasformare un annuncio di Trenitalia in un discorso amoroso. Giorgio Maretta e Andrea Cavallari proporranno Garten una videoperformance attorno ad una figura ancestrale comune a tutte le culture d’Europa del nord, Wilderman. Infine Elisabetta Consonni con Ai lati d’Italia realizzerà una performance con danza e luci attorno al concetto di margine applicato alle “blackground singers” nella musica soul.

È stata anche interpellata una giuria territoriale che ha scelto il rpogetto di Effeto Larsen, compagnia teatrale, che ha proposto un percorso partecipativo e site speciifc sul tema che accomuna tutte le biografie umane: quello della fine dell’esistenza.

Qui tutte le info

Contenuti correlati