Regala Calore Ronda Carita
Campagne

Regala calore a un senzatetto

14 Novembre Nov 2017 1258 14 novembre 2017
  • ...

Ronda Carità e Solidarietà lancia il suo appello all'inizio della stagione fredda, la più dura per chi vive in strada. Bastano 15 euro per una coperta... Resta fondamentale l'opera dei volontari che donano oltre 5.700 ore l'anno alle attività dell'associazione nelle strade milanesi

«Non si vive in strada per scelta», afferma Maddalena Baietta, presidente di Ronda Carità e Solidarietà. «Spesso ci si immagina che la persona senza dimora preferisca uno stile di vita alternativo, ma questo è un falso mito, non è mai davvero così! Vivere in strada non è una scelta, spesso ci si arriva per solitudine, per sofferenza, per una rottura…come quando si perde il lavoro, finisce un matrimonio o si vive un grave lutto. Oggi più che mai molti dei senza dimora che aiutiamo sono padri soli che affrontano un divorzio, giovani Neet senza l’appoggio di una famiglia o persone che non ci immagineremmo mai di vedere per strada, alle quali un insieme di circostanze ha fatto perdere le proprie certezze».

Proprio in questi giorni in cui i segnali che il freddo è ormai arrivato a Milano sono sotto gli occhi di tutti e per i senza dimora inizia il periodo più difficile: in strada con il freddo la vita è ancora più dura e ogni anno – segnala una nota dell’associazione milanese - qualcuno non ce la fa ad arrivare alla primavera, la Ronda carità e solidarietà lancia la campagna natalizia “Regala calore a un senzatetto”, per sensibilizzare sulla condizione di chi ha bisogno proprio in questo periodo di emergenza.
Ronda Carità e Solidarietà quattro sere a settimana, grazie al supporto dei suoi volontari e operatori, si attiva con l’Unità Mobile per monitorare le vie della città, distribuire cibo, bevande calde, coperte e sacchi a pelo. Offre anche orientamento e accompagnamento ai servizi per le persone più fragili e più a rischio.

Il trend delle attività del 2017 con l’unità Mobile è in linea con i consuntivi del 2016. L’associazione prevede di effettuare circa 190 uscite serali, durante le quali saranno distribuite circa 1.000 coperte e sacchi a pelo, circa 300 kit di prodotti per l’igiene personale ed oltre 15mila sacchetti viveri, in media 80/100 al giorno.
I colloqui con un operatore si prevede saranno più di 300. Tutto questo è possibile grazie all’aiuto dei volontari che complessivamente, in media, dedicano oltre 5.700 ore l’anno, grazie alle quali l’Associazione garantisce un intervento tempestivo ed avvia un primo contatto.

Fondamentale è, inoltre, il lavoro di rete e coordinamento con le Istituzioni e gli altri soggetti attivi sul territorio milanese. Per intervenire efficacemente e prontamente, Ronda Carità e Solidarietà ha diverse collaborazioni attive con centri di accoglienza notturni, centri medici, mense e le altre unità mobili di strada che operano nei servizi di accoglienza per persone senza dimora.

Ronda Carità e Solidarietà non agisce solo nelle situazioni di emergenza, infatti attraverso il suo Centro Diurno “Punto Ronda” (in via Picozzi 21), è attiva per dare risposte di lungo periodo ai propri ospiti, accompagnandoli e sostenendoli nel percorso di reinserimento sociale.
«Tutti hanno diritto a un’altra opportunità e noi possiamo e vogliamo dare una risposta» conclude Maddalena Baietta. «Per questo è importante instaurare un rapporto di fiducia e di rispetto con le persone senza dimora, per iniziare un percorso volto al recupero dell’autonomia e della dignità».

Contenuti correlati