Mbappe Avalon Red Ag Sintesi
Calcio

Il premio mondiale di Mbappé ai bambini disabili

18 Luglio Lug 2018 1705 18 luglio 2018
  • ...

Il giovane attaccante dell’équipe francese ha donato in beneficenza tutti i premi ricevuti per la sua partecipazione ai mondiali ad alcune associazioni di volontariato. La somma principale, quella per la vittoria della coppa del mondo: 300mila euro andranno all'associazione "Premiers de cordées" che si occupa di promuovere lo sport tra i piccoli ricoverati in ospedale o con disabilità

Sul tetto del mondo con la nazionale francese Kylian Mbappé ha vinto anche in generosità. Il diciannovenne attaccante dei bleu ha infatti donato il suo premio per la vittoria ai mondiali a un’associazione di volontariato che si occupa di promuovere la pratica sportiva tra i bambini malati e portatori di disabilità. Un dono che – come riportano i media d’oltralpe – aveva annunciato a giugno.
Nella sua avventura mondiale Mbappé ha ricevuto come premio ben 440mila euro: 300mila per la vittoria finale e 140mila per i sette match precedenti. Tutta la somma sarà destinata in beneficenza a diverse associazioni. I 300mila euro per la vittoria che ha portato la coppa del mondo per la seconda volta in Francia andranno tutti a Premiers de cordées. Associazione nata nel 1999 di cui lo stesso Mbappé è testimonial dal giugno del 2017. Come riporta lavie.fr “nel corso dell’anno il giocatore si è recato tre volte in ospedale per organizzare dei piccoli incontri e fare un po’ di sport con i bambini disabili e malati. Visite che – si legge – secondo i membri dell’associazione duravano ogni volta almeno cinque ore!». L’ultima visita di Mbappé ai piccoli disabili e malati si è tenuta nell’ospedale di Bondy, città dove l’attaccante francese è cresciuto

Giornata allo Stade de France dell'associazione Premiers de Cordée

In una sua dichiarazione il presidente della federazione francese di calcio, Noël Le Graët anche altri giocatori della nazionale francese potrebbero donare i loro premi a delle ong. L’iniziativa sarà realizzata «a livello di gruppo».

Sul giornale online lasueur.com si legge una prima dichiarazione del direttore generale di Premiers de Cordée, Sébastien Ruffin: «Kylian è una persona super. Quando i suoi impegni lo permettono interviene per noi con piacere. Ha un buon rapporto con i bambini e trova sempre una parola buona per incoraggiarli. A volte mi sembra che si diverta a giocare più che gli stessi bambini».

Che dire chapeau!

In apertura foto di Avalon.red/Ag. Sintesi

Contenuti correlati