Conte Camera Libero Uso CC Governo
Governo

Riforma Terzo Settore, Assif: «Viviamo grande disagio per il quadro legislativo confuso»

1 Agosto Ago 2018 1601 01 agosto 2018
  • ...

Il presidente dell’Associazione Italiana Fundraiser, Nicola Bedogni, ha commentato «le notizie di queste ultime settimane sull’evoluzione della Riforma», spiegando che «tra decreti correttivi non passati, decreti attuativi non ancora usciti, autorizzazioni alla Commissione Europea mai richieste per i professionisti la situazione è molto complicata»

«Le notizie di queste ultime settimane sull’evoluzione della Riforma del terzo settore stanno creando non poco disagio tra i professionisti della raccolta fondi e i responsabili degli enti non profit», così si è espresso il presidente di ASSIF – Associazione Italiana Fundraiser Nicola Bedogni.

Nicola Bedogni

Che ha aggiunto come «tra decreti correttivi non passati, decreti attuativi non ancora usciti, autorizzazioni alla Commissione Europea mai richieste, chi lavora nel e con il terzo settore italiano non è messo in grado di avere un chiaro quadro legislativo nel quale gli enti si muoveranno a partire dal 2019».

Infine Bedogni si è appellato alle istituzioni: «ASSIF, che rappresenta tutti coloro che mettono le loro professionalità e conoscenze a servizio delle cause sociali per farle crescere quotidianamente attraverso attività e progetti di raccolta fondi, nel rispetto degli standard etici elevati che garantiscono trasparenza e correttezza per i donatori, per le organizzazioni e per i fundraiser, chiede a Parlamento e Governo che vengano date risposte certe in merito alla conclusione del regime transitorio in essere e all’avvio delle nuove misure agevolative e di trasparenza previste dal Codice del Terzo Settore».

Contenuti correlati