PIER LORENZO PISANO Così In Terra
Festival di Venezia

Terremoto, vecchiaia, immigrazione nei corti dei giovani registi

30 Agosto Ago 2018 1935 30 agosto 2018
  • ...

Torna la terza edizione di I love GAI, la rassegna dedicata ai giovani autori e registi italiani under40. Oggi la proiezione dei 15 corti selezionati

Torna a Venezia per la sua terza edizione I love GAI, la rassegna dedicata ai giovani autori e registi italiani under40, realizzato dalla Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) in collaborazione con Lightbox. L’iniziativa nasce dalla volontà di SIAE di offrire ai giovani nuove opportunità per valorizzare e promuovere il loro talento: i sedici registi, per quindici corti finalisti (uno dei film finalisti è diretto a quattro mani) sono giovani autori scelti per l’originalità dei contenuti tra ben 200 partecipanti.

Si tratta per la maggior parte di opere di fiction, tranne un’animazione, “Framed” di Marco Jemolo, che affronta il tema della libertà e un documentario, “Odio il rosa!” di Margherita Ferri, ritratto di una famiglia post-moderna e che immerge nella ricerca dell’identità di genere durante l’infanzia. Due i lavori dedicati all’immigrazione: “Magic Alps” di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi e “Il Tratto” di Alessandro Stevanon. “Così in terra” di Pier Lorenzo Pisano racconta attraverso gli occhi di un prete il terremoto che ha scosso molti piccoli borghi del centro Italia (in foto). La malattia e la vecchiaia sono al centro del delicatissimo “Come la prima volta” di Emanuela Mascherini. “Denise” di Rossella Inglese e “Io non ho mai” di Michele Saia raccontano in modi diversi l’adolescenza, con le sue “scoperte”; mentre il tema dell’omosessualità emerge in un racconto originale dell’ultimo giorno di Pier Paolo Pasolini in “Pipinara” di Ludovico Di Martino e ne “Il nostro limite” di Adriano Morelli. C’è anche un horror ambientato in una casa di riposo per anziani, “Birthday” di Alberto Viavattene.

I corti saranni proiettati venerdì 31 agosto al Lido di Venezia al Cinema Astra dalle 14.30 alle 19.00, per una maratona di corti ad ingresso libero (fino ad esaurimento posti). Il vincitore verrà annunciato nella serata del 31 agosto al Lido di Venezia, durante la Mostra del Cinema. A decretare il cortometraggio vincitore e le eventuali menzioni speciali durante sarà la giuria composta dal regista Giuseppe Gagliardi, la cantautrice Levante e il produttore Gregorio Paonessa.

Contenuti correlati