Religioni

Rapito in Niger missionario italiano

18 Settembre Set 2018 1203 18 settembre 2018

Padre Pierluigi Maccalli, della Società delle missioni africane (Sma), "è stato rapito la notte scorsa da presunti jihadisti" in Niger. La notizia è stata riportata dall'agenzia Fides

  • ...
112132739 B1b1d8e2 E57c 46Bd B675 499F10cf8dcd
  • ...

Padre Pierluigi Maccalli, della Società delle missioni africane (Sma), "è stato rapito la notte scorsa da presunti jihadisti" in Niger. La notizia è stata riportata dall'agenzia Fides

Un missionario italiano, padre Pierluigi Maccalli, 57 anni della Società delle missioni africane (Sma), "è stato rapito la notte scorsa da presunti jihadisti" in Niger. La notizia è stata riportata dall'agenzia Fides che cita padre Mauro Armanino, missionario a Niamey, secondo cui da qualche mese la zona in cui è stato rapito "si trova in stato di urgenza a causa di questa presenza di terroristi provenienti dal Mali e il Burkina Faso".

Sono 23 i missionari uccisi nel mondo nel 2017, e di questi 13 sono sacerdoti. La maggior parte dei martiri sono avvenuti in America, quindi Africa ed Asia. Sono i dati del rapporto annuale di Fides, l’agenzia della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, che a fine anno traccia il bilancio di sacerdoti e operatori pastorali che hanno incontrato il martirio nel corso dell’anno.

Qualche numero serve a dare l’idea generale del fenomeno. Dei 23 missionari uccisi nel mondo, ci sono 13 sacerdoti, 1 religioso, 1 religiosa e 8 laici. Per l’ottavo anno consecutivo, è l’America il continente dove si registrano il maggior numero di omicidi (11 operatori pastorali uccisi), seguita dall’Africa (10 uccisi) e Asia (2).

L’Africa, nel 2017, ha contato l’uccisione di 4 sacerdoti, 1 religiosa e 5 laici.

foto Internet/Agenzia Fides

Contenuti correlati