Architecture Brainstorming Building 1438084
Cese

Progetti culturali: Italia in testa

25 Settembre Set 2018 1151 25 settembre 2018
  • ...

Il Comitato Economico e Sociale Europeo ha ricevuto 150 domande da 27 Stati membri dell’Ue per il suo premio per la società civile 2018, dedicato alla cultura. L’Italia, che ha presentato 24 progetti, è al primo posto per numero di domande inviate, seguita da Germania e Belgio, con 13 application ciascuna, quasi la metà di quelle italiane

Giunto alla sua decima edizione, il premio per la società civile del Comitato Economico e Sociale Europeo ricompensa iniziative innovative di organizzazioni della società civile e/o di privati cittadini sul territorio dell’Ue che abbiano contribuito in misura significativa alla promozione dei valori comuni che sostengono la coesione e l'integrazione europea.

Quest’anno il premio celebra iniziative innovative che promuovono identità, valori europei e il patrimonio culturale in Europa.

Il Comitato Economico e Sociale Europeo, voce della società civile organizzata a livello europeo, ha ricevuto 150 domande da parte di 27 Stati membri dell’Unione Europea. L’interesse della società civile per il premio è aumentato, infatti nel 2017 erano rappresentati solo 20 Paesi.

L’Italia, che ha inviato 24 progetti, è il Paese che ha presentato il maggior numero di domande: al secondo posto, ma a distanza, la Germania e il Belgio, con 13 application ciascuna, quasi la metà di quelle italiane, mentre la Grecia ha presentato 11 progetti.

Le domande saranno valutate da un panel di 10 esperti e i nomi dei vincitori saranno comunicati alla fine di novembre. La cerimonia di premiazione si terrà il 13 dicembre 2018 durante la sessione plenaria del Comitato Economico e Sociale, a Bruxelles.

Il premio sarà conferito a un massimo di 5 vincitori, e assegnerà un riconoscimento a progetti innovativi che hanno dato un significativo contributo ad affrontare importanti sfide, quali: sensibilizzare sulle molteplici stratificazioni e sulla ricchezza delle identità europee; sfruttare il pieno potenziale della ricchezza culturale europea; migliorare la fruibilità del patrimonio culturale europeo e promuovere valori europei come il rispetto per la dignità umana e i diritti umani, la libertà, la democrazia, l’uguaglianza e lo Stato di diritto.

Contenuti correlati