Amref

Sanità, l'Africa che ci insegna a contrastare le disuguaglianze in Italia

26 Settembre Set 2018 1528 26 settembre 2018

Amref e Società Italiana di Medicina delle Migrazioni propongono un corso di formazione su “equità in salute” per operatori sociosanitari, con il NAGA sabato 29 settembre dalle 9 alle 17

  • ...
Screen Shot 2018 09 26 At 15
  • ...

Amref e Società Italiana di Medicina delle Migrazioni propongono un corso di formazione su “equità in salute” per operatori sociosanitari, con il NAGA sabato 29 settembre dalle 9 alle 17

Un ciclo formativo sul tema delle disuguaglianze in salute, a partire dalle esperienze di Amref in Africa. Focus specifico del corso è l’assistenza sociosanitaria e i servizi territoriali in un’ottica di equità e lo propongono Amref, Ong che si occupa di salute nel continente africano da sessanta anni con oltre 160 progetti di promozione della salute in 35 Paesi a Sud del Sahara, insieme alla Simm, Società Italiana di Medicina delle Migrazioni.

Il percorso di formazione, completamente gratuito, prevede tre incontri e una parte on line ed è rivolto ai soggetti che operano a vario titolo nell’ambito socio sanitario. Uno dei tre appuntamenti si svolgerà a Milano, con il Naga, in via Zamenhof 7/a, sabato 29 settembre, dalle 9 alle 17.

«Amref vuole essere un “ponte” tra territorio e sistema sanitario – spiega Cristina Raho, responsabile del progetto Amref - per facilitare inclusione sociale, consapevolezza e accesso ai servizi a gruppi svantaggiati dal punto di vista socio-economico e di conseguenza sanitario. Le buone pratiche africane sono uno dei punti innovativi di questo corso. In materia di disuguaglianze e salute delle donne, in particolare, possono essere uno strumento-chiave per gli operatori sanitari che lavorano in Italia».

La domanda d’iscrizione e maggiori informazioni sono disponibili sul sito http://www.simmweb.it/.

Il percorso formativo si inserisce nell’ambito di Voci di confine, campagna per una nuova narrazione del fenomeno migratorio, lanciata da Amref insieme ad altre associazioni ed enti. Info su www.vocidiconfine.com.