Marco Menconi E Margherita Fioruzzi, Mama Chat
Start up

Reale Mutua, si scaldano i motori per la terza edizione di “Welfare Together”

28 Settembre Set 2018 1430 28 settembre 2018
  • ...

Il programma di open innovation per il 2018/19 si intitola "Prendersi cura di chi cura: i Caregivers" e mette in palio 20mila euro a fondo perduto e servizi di incubazione del valore di 10mila euro, destinati a imprenditori sociali con progetti che siano in grado di alleggerire il carico del caregiver, e che permettano di "aiutare chi aiuta", Per partecipare c'è tempo fino al 31 gennaio

Innovare nel Welfare vuol dire anche ascoltare la società civile per costruire insieme nuove soluzioni per il benessere. Per questo Reale Mutua ha lanciato in collaborazione con Wired e Vita, il concorso “Welfare Together” al fine di promuovere idee imprenditoriali capaci di creare soluzioni e servizi innovativi in grado di rispondere ai bisogni delle persone.

Anche per questa terza edizione in palio, al miglior progetto, un contributo di 20.000 euro per l’avviamento dell’attività imprenditoriale, oltre a servizi di incubazione professionale e affiancamento manageriale per un valore di 10.000 euro. È inoltre possibile la partecipazione in equity di Reale Mutua, fino ad un investimento di 1 milione di euro.

Il concorso è nazionale, gratuito e aperto a cittadini italiani e stranieri maggiorenni e a imprese già costituite ed operanti da non oltre 12 mesi. Per partecipare c'è tempo dal 30 settembre (giorno in cui si apriranno le candidature) al 31 gennaio.

Welfare Together è programma che persegue la strada dell’open innovation, dialogando con quelle start-up e imprenditori che operano nel tessuto sociale, offrendo loro un aiuto economico a fondo perduto e un percorso di tutorship e di incubazione.


Le fasi della call

La terza edizione è titolata "Prendersi cura di chi cura: i Caregivers". Chi sono i Caregivers? Sono le persone che assistono regolarmente un proprio familiare non autosufficiente e si dedicano tempo pieno alla cura di chi non è più autonomo in famiglia. In Italia sono più di 15 milioni, tra i 15 e i 64 anni. E il 55% sono donne tra i 45 e i 55 anni.

«Cerchiamo Progetti in grado di rendere accessibile il Welfare personale e rispondere in maniera puntuale a quelli che sono i principali bisogni delle persone, in particolare sul tema del caregiving», spiegano da Reale Mutua, «Il tema è più che mai attuale e diversi studi dimostrano come l'attività del caregiver sia molto faticosa, e che rischia di compromettere l'equilibrio psico-sociale della persona che si fa carico di situazioni di bisogno. Le ripercussioni possono essere diverse: rinuncia alla carriera, agli svaghi e al tempo libero, così come anche possono presentarsi contraccolpi psicologici e ricadute economiche per i costi legati all'assistenza, o ancora gli effetti sulla salute stessa di chi assiste».


Per scoprire come partecipare clicca qui

In copertina Margherita Fioruzzi e Marco Menconi di Mama Chat, la startup vincitrice dell'edizione 2017 di Welfare Together

Contenuti correlati