Fondazione Arché

Torna l’Arché Live, la giornata annuale di cultura e convivialità

4 Ottobre Ott 2018 1041 04 ottobre 2018

Sabato 13 ottobre, all’Acquario Civico di Milano, una giornata di “incursioni nei confini dell’inumano” su giovani, fragilità e confini

  • ...
Padre Giuseppe Bettoni G
  • ...

Sabato 13 ottobre, all’Acquario Civico di Milano, una giornata di “incursioni nei confini dell’inumano” su giovani, fragilità e confini

Torna l’Arché Live, la giornata annuale di cultura e convivialità rivolta agli amici di Arché (beneficiari, volontari, sostenitori e operatori) e a tutti quelli che ancora non conoscono la Onlus ma che sono incuriositi dall’evento, dagli ospiti e dai progetti promossi dalla Fondazione.

L’appuntamento quest’anno è per sabato 13 ottobre 2018 presso l'Acquario Civico di Milano (via G. Gadio 2) e ruoterà intorno al tema “La nostra patria è il mondo come ai pesci il mare”, ispiratoci da Dante Alighieri e dalle sfide di oggi. Attraverso momenti di musica, fotografia e racconto, l’Arché Live di quest’anno porterà i presenti a fare delle “incursioni nei confini dell’inumano” su tre argomenti – giovani, confini, fragilità – con ospiti di rilievo, tra cui il professore di pedagogia Raffaele Mantegazza, la Vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo, il fotoreporter di guerra Livio Senigalliesi. Spazio anche al momento presente di Fondazione Arché, con la presentazione del progetto di appartamenti per mamme e bambini in difficoltà “La Corte di Quarto” e del libro di storie di mamme delle comunità, “Come la notte al giorno”, edito da La vita felice.

L’attualità ci interpella e ci spinge a non restare spettatori davanti alle grandi sfide del nostro tempo”, spiega padre Giuseppe Bettoni, fondatore e presidente di Arché. “Partendo dai giovani, ci domanderemo - dando loro voce - quale sia il loro ruolo oggi, quali le loro paure, quali i loro desideri davanti a un mondo in continuo cambiamento. Un mondo che non si ferma, che alimenta quella triste cultura dello scarto verso chi è più debole: ecco allora il grande argomento della fragilità. Da ultimo, ispirandoci a Dante e alle tematiche riguardanti le migrazioni, il senso di appartenenza e l’accoglienza, parleremo di confini, in un momento in cui i governanti raccolgono consensi quando erigono muri invece che ponti”.

Ecco di seguito il programma della giornata:

9:30 Accoglienza
10:00 Saluto di padre Giuseppe Bettoni, Presidente di Fondazione Arché Onlus
10:15 Esibizione di Elisabetta Cerocchi, musicoterapeuta all’Ospedale San Camillo Forlanini (Roma)
10:35 Premiazione dei "Volontari dell'anno"
11:00 Interventi di: Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano; Livio Senigalliesi, fotoreporter; Raffaele Mantegazza, docente di scienze pedagogiche all'Università degli Studi di Milano Bicocca
12:45 Proiezione del video "Millennials", con protagonisti alcuni dei nostri giovani
13:00 Buffet (gentilmente offerto da Pellegrini S.p.A.)
14:30 Presentazione del progetto “La Corte di Quarto
15:00 Presentazione del libro "Come la notte al giorno", dedicato al tema dell'accoglienza in comunità, con gli autori Ingrid Bianchetti e Lino Latella e la moderazione di Ennio Ripamonti, psicosociologo e formatore. L'attrice Lucia Vasini leggerà dei brani del libro

Durante la giornata sarà possibile firmare per la campagna "Welcoming Europe", per un'Europa che accoglie, e approfondire i temi oggetto dell'Arché Live grazie alla presenza di un banchetto con proposte di libri consigliati. In mattinata spazio anche ai più piccoli con due laboratori (divisi per fasce d’età) di gioco e creatività sui temi della scoperta della fauna e della flora marina e del rispetto dell’ambiente.

Per iscriversi alla giornata del 13 ottobre, è consigliabile compilare l’apposito form (soprattutto per i laboratori, essendo a numero chiuso). L’Arché Live è aperto a tutti.

SU FONDAZIONE ARCHÉ ONLUS

Fondata nel 1991 da padre Giuseppe Bettoni, Arché Onlus si prende cura di bambini e mamme che vivono una situazione di disagio sociale e fragilità personale, con l’obiettivo di accompagnarli verso l’autonomia. Lo fa a Milano attraverso la Casa di Accoglienza di Porta Venezia e CasArché a Quarto Oggiaro, dove ospita mamme e bambini con problematiche legate a maltrattamenti, immigrazione, disagio sociale e fragilità personale, e attraverso i suoi appartamenti che offrono alloggio temporaneo a nuclei familiari in difficoltà. Arché porta avanti anche numerosi progetti di sostegno ai minori in ospedale e ai minori immigrati a Milano, Roma e San Benedetto del Tronto e può contare su una vivace rete di volontari.