Sindaci
No Slot

Il Movimento No Slot incontra la Sardegna

8 Ottobre Ott 2018 1220 08 ottobre 2018
  • ...

Quando l'impegno delle associazioni anti azzardo incontra quello dei giovani e delle istituzioni tutto è possibile. La consapevolezza che l'azzardopatia sia una dei mali del nostro Paese si sta diffondendo, grazie all'impegno di tanti: è ora di prenderne atto

Il Movimento No Slot è giunto anche in Sardegna! La scorsa settimana Simone Feder (coordinatore nazionale) e Luca Rossi (segretario) si sono recati nella regione sarda per il progetto denominato “Azzardopatia” ideato e coordinato dall’Associazione Crew di Sassari e finanziato dall’Assessorato pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport; il progetto mira a sensibilizzare la popolazione e le istituzioni sul gioco d’azzardo.

La regione Sardegna, sebbene abbia ben 3 disegni di leggi depositati ed in attesa di discussione, non dispone ancora di una normativa che disciplini il gioco d’azzardo, emerge quindi con urgenza la necessità di intervenire prima di una pericolosa deriva.

I referenti del Movimento No Slot sono stati impegnati in alcune scuole superiori dell’intera regione per presentare i dati della ricerca “Selfie” condotta dal centro ricerche Semi di Melo che ha interessato un campione di circa 60.000 studenti di tutta Italia, ai quali ora si aggiungeranno anche gli studenti sardi. Una rappresentanza degli studenti e dei professori hanno assistito con molta attenzione alla presentazione dei dati e sono rimasti colpiti dalla facilità nella quale si può cadere in un vortice pericoloso dal quale uscirne è molto faticoso (ma non impossibile).

I giovani hanno accolto con grande partecipazione la proposta ed hanno dimostrato la propria volontà ed il proprio desiderio di essere parte attiva di un cambiamento, segno che sono tutt’altro che inermi come spesso vengono dipinti.

Accanto a questo passaggio nelle scuole Simone Feder e Rossi Luca hanno voluto festeggiare anche la nascita della prima associazione direttamente collegata alla realtà nazionale, ovvero il Movimento No Slot Sardegna. La presidentessa Michela Pilicchi Manca ha perciò narrato ai referenti nazionali ed a Lisa Benvenuto (coordinatrice del progetto Azzardopatia) le strategie territoriali per contrastare il gioco d’azzardo.

Dall’incontro è emerso un forte desiderio di collaborazione che diviene inevitabilmente la modalità più importante per accogliere le persone con difficoltà. Le tematiche affrontate non si sono infatti limitate ad aspetti giuridici o istituzionali, ma si è entrato nel merito di come creare linee condivise per dare una risposta alle vittime (dirette o indirette) di questa problematica.

Nel frattempo forte del lavoro di squadra degli enti coinvolti, il numero delle scuole coinvolte aumenta! Nel mese di novembre verrà organizzato un evento finale nel quale verranno presentati i dati della ricerca. Avanti tutta!

Contenuti correlati