Archimede Lab
Eventi

Festival dell’Innovazione e della Scienza nel segno della sostenibilità

9 Ottobre Ott 2018 1017 09 ottobre 2018
  • ...

Dal 14 al 21 ottobre a Settimo Torinese andrà in scena la sesta edizione che si intitola “Pensa alla Salute”. Oltre 200 eventi negli 11 Comuni coinvolti, 40 scuole superiori provenienti da tutta Italia, un centinaio di relatori e divulgatori scientifici italiani ed esteri. Il premio ArchimedeLab selezionerà i migliori progetti ideati dalle scuole

Nei giorni in cui l’attenzione alla sostenibilità e all’ambiente ha motivato l’assegnazione dei Nobel per l’Economia a Nordhaus e Romer mentre Allison e Honjo si sono aggiudicati il premio per la Medicina, grazie alla scoperta di una terapia antitumorale, in Italia si apre una manifestazione che parte dagli stessi temi. “Pensa alla Salute” è il titolo della sesta edizione del Festival dell’Innovazione e della Scienza, in scena dal 14 al 21 ottobre a Settimo Torinese, con appuntamenti anche a Torino e in tutta la provincia, e un pubblico atteso da tutta Italia.
L’edizione 2018 si preannuncia ricca di opportunità e spunti di riflessione forte degli oltre 200 eventi negli 11 Comuni coinvolti, 40 scuole superiori provenienti da tutta Italia, un centinaio di relatori e divulgatori scientifici italiani ed esteri e un obiettivo preciso: raccontare a tutti, e con la massima semplicità possibile, un tema delicato, ampio e complesso. Il corpo, l’ambiente, l’alimentazione, la medicina, lo sport sono ambiti nei quali la salute gioca un ruolo fondamentale e verranno affrontati attraverso incontri, laboratori, caffè scientifici ed exhibit, tutti gratuiti e in alcuni casi su prenotazione. Nelle ultime due edizioni sono state registrate 35 mila presenze e quest’anno le aspettative non sono da meno anche grazie all’impegno di organizzatori, sponsor e dei veri protagonisti: i giovani e le scuole. Le attività per i più giovani saranno concentrate al mattino quando sono attesi oltre 10 mila studenti mentre il pomeriggio e la sera sarà il momento degli ospiti di rilievo, noti al grande pubblico.
La colonna sonora è affidata a Irene Grandi che il 19 ottobre alle 21 farà tappa con il suo tour “Lungoviaggio”.

Economia solidale e pulita

Tra gli interventi più attesi figurano quelli di Marco Attisani che ha ideato Watly, computer termodinamico in grado di produrre acqua pulita, energia e addirittura connessione internet sfruttando l’energia solare. Un’idea rivoluzionaria pensata in particolare per le popolazioni più povere. All’economista Gunter Pauli (nella foto) toccherà invece rivelare i segreti della Blue Economy nell’appuntamento dal titolo “Ridurre la povertà e incoraggiare l’innovazione” all’insegna dello spreco zero e della sostenibilità ispirata alla natura per rispondere ai bisogni degli esseri umani e del sistema.

Grandi sportivi e chef presenti al festival

A Settimo arriveranno testimonial dello stile di vita sano, provenienti dal mondo dello sport come Marc Gené, Margherita Granbassi e Giuseppe Poeta. Ci sarà anche Marco Dolfin nella doppia veste di atleta paralimpico e medico. E non mancheranno gli ambasciatori della buona tavola: chef come Simone Salvini promotore della cucina vegetale, Valeria Mosca esperta di wild food e la campionessa del mondo di pasticceria Silvia Federica Boldetti.

Gli studenti progettano un mondo sostenibile e sano

Nei mesi scorsi molte scuole primarie e secondarie di primo grado che partecipano al festival hanno lavorato a progetti dedicati alla sostenibilità; dal riuso degli alimenti, al riciclo pensato non solo per la tutela dell’ambiente ma anche per le comunità più povere, ad esempio attraverso il recupero del cibo avanzato nelle mense scolastiche. Alcuni di questi progetti, ideati dai ragazzi con l’aiuto di insegnanti e centri di ricerca (Sert, università…), saranno presentati all’interno del Festival e parteciperanno al Premio ArchimedeLab che selezionerà i migliori. 
Tra i temi più interessanti figurano le app contro l’uso e l’abuso di sostanze psicotrope, laboratori di sensibilizzazione e prevenzione di malattie più o meno note, ricerche legate alla corretta alimentazione e un progetto di una casa completamente eco-sostenibile. Un istituto superiore si è lanciato addirittura in un esperimento molto particolare: dimostrare come dal fondo del caffè si possano generare altre forme di vita vegetali, che danno origine a piante e fiori.

Scoprire la scienza giocando

Lo spirito che percorre tutto il Festival dell’Innovazione e della Scienza è chiaro: imparare divertendosi. Lo stesso intento che ha mosso gli studenti di un liceo che hanno ideato, appositamente per l’occasione, Nutrition Games; tre giochi per conoscere in modo dettagliato ciò che mangiamo attraverso un'indagine su vari alimenti e apparato digerente. 
Si comincia domenica 14 ottobre quando in piazza della Libertà a Settimo Torinese sarà disponibile, fino a sabato 20 ottobre su prenotazione gratuita, un grande planetario. Nella vicina Biblioteca Archimede, in piazza Campidoglio 50, sarà allestita per la prima volta una escape room di divulgazione scientifica (nell'immagine), sviluppata da Wesen srl, in occasione del Festival disponibile sempre su prenotazione. E ancora ci saranno spettacoli di divulgazione scientifica per tutte le età a cura di Junior Science. 
Nel pomeriggio di venerdì 19 ottobre il Campus Wins in via Traves 28 a Torino sarà invece aperto a tutti i giovani scienziati, dai 5 ai 15 anni, che vogliono avvicinarsi alla matematica, alla robotica e alla tecnologia, divertendosi con tutta la famiglia.

Un Festival autosostenibile

Un altro aspetto di sostenibilità del Festival riguarda il suo autofinanziamento, grazie al sostegno di sponsor pubblici e privati: Regione Piemonte, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Lavazza, Smat, Torino Outlet Village, Pirelli, Farmen, Olon, L’Oréal, Engie, Vaporart, Coop, Maison du Monde e Autovip. Numerosi sono le partnership e le collaborazioni che contribuiscono alla realizzazione del Festival come: Politecnico e Università di Torino, Miur, Ente Spaziale Europeo, Agenzia Spaziale Italiana, AIRC (Associazione Italiana Ricerca sul Cancro) Agorà Scienza, Frida, INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), NICO (Neuroscience Institute Cavalieri Ottolenghi), CentroScienza, World Environmental Education Congress, Lego Education, Xkè? Laboratorio della Curiosità, Scholé Future Onlus e molti altri.
Il programma completo e tutte le informazioni sono disponibili sul sito: www.festivaldellinnovazione.settimo-torinese.it
Per tutte le informazioni e richieste di prenotazioni si può contattare info@bibliotecarchimede.it o telefonare allo 0118028722.

Contenuti correlati