Nouvelle Gare TGV De Turin Porta Susa
Torino

Tutto pronto per il primo Forum Internazionale sull’accessibilità culturale

10 Ottobre Ott 2018 1108 10 ottobre 2018
  • ...

Una due giorni, il 16 e 17 ottobre, in cui esperti a livello nazionale e internazionale discuteranno su cosa significhi per una città pensare e produrre cultura in modo accessibile. Fondazione Paideia partecipa con il seminario “Libri per tutti – La percezione visiva dei libri in simboli“

Il design incontra l’accessibilità in due giornate aperte al pubblico con esperti da diverse città del mondo e tavoli di lavoro per proporre soluzioni su come rendere la cultura un bene comune fruibile da tutti.

Il 16 e il 17 ottobre 2018 l’Aula Magna della Cavallerizza Reale dell’Università degli Studi di Torino ospiterà il primo “Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale”, organizzato all’interno del progetto “Torino. Verso una città accessibile” nell’ambito di “Torino Design of the City”.

Due giornate aperte al pubblico con ingresso libero dove esperti a livello nazionale e internazionale discuteranno su cosa significhi per una città pensare e produrre cultura in modo accessibile, mettendo in campo azioni per favorire la partecipazione, l’inclusione e l’accoglienza del pubblico e tracciando un percorso da attuare per rendere la cultura un bene comune fruibile da tutti.

Torino Lingotto Pinacoteca

Il primo giorno vedrà la partecipazione di rappresentanti di diverse città del mondo che racconteranno alcune buone pratiche sviluppate a livello locale: dalle politiche di accessibilità universale di Montreal, allo sviluppo strategico delle biblioteche di Copenaghen, passando per le strategie di accessibilità e i servizi per bambini, giovani e famiglie di Graz. Seguirà un intervento della città di Fabriano, dove nel 2019 si terrà il Meeting delle Città Creative UNESCO per la Creatività rivolta alle Città Sostenibili.

Nel pomeriggio si potranno invece ascoltare le esperienze di altre Città Creative UNESCO italiane: Alba come città accessibile per quanto riguarda iniziative legate al cibo, Bologna con la libertà d'accesso e le nuove forme di relazione attraverso il patrimonio culturale, Carrara con i suoi studi aperti al pubblico, Milano come città letteraria accessibile e creativa per tutti, le strategie di Pesaro per una nuova città con la bicipolitana e infine Roma, con riferimento all’accessibilità culturale ai media e all’audiovisivo. Si chiuderà con una riflessione sulle politiche realizzate e in via di definizione dall’Unione Europea e sul percorso svolto fino a questo momento da Torino come città accessibile.

Il secondo giorno sarà aperto dalla discussione di esperti internazionali dal mondo accademico e del design sul senso dell’accessibilità come condizione necessaria per lo sviluppo di ogni progetto culturale. La sessione pomeridiana sarà dedicata ai tavoli di discussione, esperienze e confronto tra amministratori e operatori cittadini, che presenteranno i documenti prodotti per contribuire a tracciare future linee guida condivise sulle possibilità offerte dal design nel riprogettare Torino in funzione dell’accessibilità culturale.

Ci sarà inoltre spazio per presentare il “Forum Off”, che prevede un calendario con iniziative su alcune tematiche tra cui ad esempio la creatività nei processi di inclusione e coesione sociale per la realizzazione di eventi, esperienze di tecnologia legata alla comunicazione museale fruibile da tutti, la sfida dell’accessibilità della cultura e del territorio per la promozione turistica, una mappatura della città con percorsi adatti a persone con difficoltà motorie, un dialogo tra prospettive innovative per l’health design e strumenti e strategie per favorire l’apprendimento e la lettura per i più piccoli.

Tra i partecipanti ci sarà anche Fondazione Paideia con il seminario “Libri per tutti – La percezione visiva dei libri in simboli“, inserito proprio fra gli appuntamenti di Forum Off, vede coinvolti esperti di competenza diversa a confronto sulle regole della percezione visiva, quindi sui criteri di leggibilità dei testi in simboli. L’incontro è anche occasione per promuovere il progetto “Libri per tutti”, la biblioteca come luogo facilitante del libro accessibile. Interverranno Eugenio Pintore (Direzione Promozione della Cultura, del Turismo e dello Sport – Settore Promozione beni librari e archivistici, editoria e istituti culturali Regione Piemonte), Daniele De Rosa (Università Iuav di Venezia – Alpaca società cooperativa), Giulia Bonora (Università Iuav di Venezia – Alpaca società cooperativa), Marzia Piccoli (ortottica presso Humanitas Gradenigo) e Alessandro Sanna (illustratore). Il seminario, che si svolgerà sabato 20 ottobre 2018 presso la Sala Conferenza della Biblioteca Civica Centrale (via della Cittadella 5, Torino) dalle 9,30 alle 12 è rivolto a bibliotecari, logopedisti, insegnanti e genitori competenti in CAA, grafici.

La Città di Torino ha da sempre mostrato una forte sensibilità nei confronti del tema dell’accessibilità culturale, come testimoniano i progetti realizzati nel corso degli anni per favorire la partecipazione di pubblici con esigenze e bisogni differenti, e in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale ha scelto di continuare a lavorare nella stessa direzione.

Il “Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale” rappresenta quindi un’importante conferma della grande capacità da parte della Città di Torino di riconoscere il design come elemento chiave per la crescita economica e sociale e fattore strategico per lo sviluppo di nuove politiche urbane, dopo essere stata nominata World Design Capital dal Word Design Organization (WDO) nel 2008 e Città Creativa UNESCO per il Design dal 2014 come unica in Italia in una rete di 26 città di tutto il mondo.

“Torino. Verso una città accessibile” è un progetto della Città di Torino nell’ambito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale con il sostegno di Fondazione CRT, Camera di Commercio di Torino, Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino realizzato con Turismo Torino e Provincia, in collaborazione con il Tavolo Consultivo del Design.


In allegato il programma dell’evento

Contenuti correlati