Ires

Tassa sulla bontà. Conte: nelle prossime settimane regime fiscale transitorio

10 Gennaio Gen 2019 1847 10 gennaio 2019

In una nota di Palazzo Chigi qualche indicazione sulla soluzione prospettata. Conte, “in prossime settimane regime fiscale transitorio “Per non penalizzare enti in attesa di riforma del Codice”

  • ...
Conte Tria02 ©Sintesi
  • ...

In una nota di Palazzo Chigi qualche indicazione sulla soluzione prospettata. Conte, “in prossime settimane regime fiscale transitorio “Per non penalizzare enti in attesa di riforma del Codice”

"In attesa dell'entrata in vigore della riforma del Codice del Terzo settore, il Governo, nelle prossime settimane, metterà in piedi un regime fiscale agevolato transitorio per le attività del mondo del Terzo settore, calibrato sull'esigenza di non penalizzare enti che svolgono attività non profit". Cosi' Palazzo Chigi in una nota sull'incontro che si è tenuto stamattina nella sede del Governo per trovare una soluzione al raddoppio dell'Ires al non profit deciso in Legge di bilancio. "Verrà inoltre costituita in tempi brevi - informa la Presidenza del Consiglio - la cabina di regia per il Terzo Settore, in collegamento con il Registro Unico che, come assicurato nel corso dell'incontro, sara' anch'esso istituito al più presto".

Insomma, al d là dell'italiano sempre zoppicante (come si fa a scrivere “metteremo in piedi”?) si capisce un po' di più sulla soluzione prospettata, l'avvocato del popolo dice: non faremo marcia indietro anche se la facciamo. Siccome l'aumento Ires, a fronte di altre agevolazioni, era già prevista dalla Riforma del Terzo settore non ancora del tutto attuata, faremo in modo di portarla a termine presto. Intanto “metteremo in piedi” un regime transitorio. Nell'attesa di capire come e quando, l'indicazione è già qualvosa. Ma una domanda: non era più semplice procedere, come del resto detto dal governo il 28 dicembre, con un emendamento a misure in essere, o con un semplice articolo, subito, già ieri? Boh.

Contenuti correlati