©Mattia Marzorati Progetto Arca Emergenzacaldo 02
Progetto Arca

Emergenza Caldo: 10.000 bottiglie d’acqua ai senza dimora

27 Giugno Giu 2019 1616 27 giugno 2019
  • ...

Ha preso il via davanti alla Stazione Centrale di Milano la distribuzione che proseguirà anche nei prossimi giorni di allerta afa. Per chi vive in strada, ricorda il presidente di Fondazione Progetto Arca Alberto Sinigallia « che sia estate o che sia inverno, ogni giorno è uguale: le persone senza dimora non possono fare una pausa dalla loro quotidianità, non possono neanche ripararsi in una casa per proteggersi dall'aria torrida e dai picchi di caldo». Le bottigliette d’acqua sono state donate da Banco Alimentare della Lombardia

Il grande caldo è arrivato. Il picco atteso in questi giorni anche nel capoluogo lombardo dove la temperatura percepita si aggirerà sui 40 gradi e più, sta rendendo l'aria pesante. E frotte di milanesi cercano di combattere la calura a suon di ventilatori e aria condizionata vi sono invece delle persone per cui al caldo non c'è scampo. e si rivogle proprio a loro l'ultima iniziativa di Progetto Arca. È partita oggi, giovedì 27 giugno, da un gazebo nel piazzale antistante la Stazione Centrale la distribuzione di 10mila bottigliette da mezzo litro di acqua naturale fresca - donate dal Banco Alimentare della Lombardia - alle persone senza dimora e bisognose che necessitano di un momento di refrigerio durante il picco di caldo previsto in questi giorni.

Da Alberto Sinigallia (nella foto in basso), presidente Fondazione Progetto Arca arriva un “grazie di cuore” ai «volontari che nel giro di poche ore hanno risposto all'appello di emergenza caldo e si sono resi disponibili per organizzare questa distribuzione di acqua fresca rivolta ai cittadini in difficoltà che vivono in strada. Grazie a loro, ma anche al Banco Alimentare della Lombardia che ci ha donato le 10mila bottigliette e al Comune di Milano con cui costantemente collaboriamo: siamo una bella squadra che oggi dà il primo segnale concreto di un percorso che ci accompagnerà lungo tutta l'estate, un percorso fatto di vari interventi a sostegno delle persone senza dimora». Sinigallia, del resto ricorda che per chi vive in strada «che sia estate o che sia inverno, ogni giorno è uguale: le persone senza dimora non possono fare una pausa dalla loro quotidianità in strada, non possono andare in vacanza, non possono neanche ripararsi in una casa per proteggersi dall'aria torrida e dai picchi di caldo come quello di questi giorni. Le nostre Unità di Strada – conclude Sinigallia - staranno al loro fianco lungo tutta l'estate, ogni giorno, per una bottiglietta d'acqua fresca, per una parola di conforto, per ogni sostegno concreto che si renderà necessario».

Questa prima distribuzione, realizzata in collaborazione con il Comune di Milano, durerà fino a sera e proseguirà anche nei prossimi giorni durante i quali pare che l'ondata di caldo non si attenuerà, arricchita dalla consegna di succhi di frutta e bevande energetiche.
Grazie ai numerosi volontari delle Unità di Strada di Progetto Arca, sarà possibile estendere la distribuzione delle bottigliette d’acqua anche ad altri punti della città, in particolare alle zone di maggiore aggregazione delle persone in difficoltà, che potranno così ricevere supporto e sollievo.

Le immagini sono di ©Mattia Marzorati

Contenuti correlati