Migranti

Barcone capovolto davanti Lampedusa: 149 soccorsi, recuperati 7 corpi

23 Novembre Nov 2019 1855 23 novembre 2019

Il barcone era scortato da due motovedette della Guardia Costiera quando si è rovesciato a causa delle avverse condizioni del mare, 149 persone sono state soccorse, mentre all’appello mancano una quindicina di dispersi. Sette i corpi recuperati

  • ...
Ekf74k Gxk Aio Ukh
  • ...

Il barcone era scortato da due motovedette della Guardia Costiera quando si è rovesciato a causa delle avverse condizioni del mare, 149 persone sono state soccorse, mentre all’appello mancano una quindicina di dispersi. Sette i corpi recuperati

Un barcone con circa 150 migranti a bordo si è capovolto davanti Lampedusa, davanti l’isola dei conigli, mentre era scortato da due motovedette della Guardia Costiera.

A causa delle cattive condizioni meteo-marine e probabilmente per uno stato di agitazione a bordo il barcone raggiunto dai mezzi navali italiani - che avevano ricevuto la segnalazione da un cittadino - si è capovolto, ma gli equipaggi delle motovedette sono riusciti comunque a salvare 149 persone che sono poi sbarcate in porto a Lampedusa.

Le ricerche dei dispersi da parte della Guardia Costiera e della Marina Militare sono proseguite tutta la notte attraverso l’impiego di unità speciali. In totale sono stati recuperati cinque corpi, tra cui quello di una giovane donna. Secondo le testimonianze dei sopravvissuti ascoltati dalla Squadra mobile di Agrigento all’appello mancherebbero altre persone, una quindicina considerando anche i corpi recuperati.

Si tratta dell’ennesimo naufragio che avviene davanti le coste di Lampedusa, così come avvenuto il 7 ottobre scorso.

È diretta verso il porto di Messina la nave Ocean Viking di Sos Méditerranée con 213 migranti a bordo dopo che Italia, Malta, Francia e Germania hanno richiesto alla commissione europea di attivare la procedura di ricollocamento. Rimangono in mare la nave Open Arms e la Aita Mari rispettivamente con 73 e 78 persone a bordo.

Contenuti correlati