OK Staff Sode014 Credit Guido Borso Riccardo Ruffolo
Progetti

Rivoluzionare il mondo dei rider? Per So.De. è possibile

12 Febbraio Feb 2021 0927 12 febbraio 2021
  • ...

Nascerà a Milano il primo delivery sociale. Fino al 28 marzo su Produzioni dal Basso il progetto raccoglierà fondi nell’ambito del Crowdfunding civico del Comune di Milano. A idearlo Rob de Matt e Meraki - Desideri Culturali. Obiettivi: : creare posti di lavoro dignitosi; educare al consumo consapevole; valorizzare i prodotti locali, supportando commercianti e artigiani di quartiere e consegnare in modo ecosostenibile

Rivoluzionare il mondo del delivery. Farne una realtà solidale e sostenibile. È questo l’obiettivo di So.De. il primo delivery sociale che sta per nascere grazie a un progetto di innovazione sociale che ha l’obiettivo di reare la prima piattaforma online dove ordinare a domicilio cibo, libri, una pianta o un prodotto locale ma garantendo ai rider un contratto equo, una formazione adeguata e tutto l’equipaggiamento che serve per svolgere il servizio. Attraverso So.De si potranno acquistare i prodotti dei negozi del quartieri, delle librerie indipendenti e delle bottege artigiane.

So.De. è un progetto e per realizzarlo sulla piattaforma Produzioni dal Basso, nell’ambito del Crowdfunding Civico del Comune di Milano, è stata lanciata la raccolta fondi con l’obiettivo di raccogliere 25mila euro entro il 28 marzo, una volta raggiunta questa cifra l’amministrazione milanese aggiungerà il 60% dei fondi per il progetto, pari a 37.500 euro.

Ogni donatore potrà ricevere una ricompensa in cambio del suo sostegno: una maglietta, una cena con spettacolo teatrale, un massaggio, una lezione di fitness, un laboratorio di cucina, una degustazione di birre, drink a volontà, una bicicletta Rossignoli e anche opere di artisti che sostengono il progetto. Stampe, quadri, serigrafie, illustrazioni, fotografie di GGT, Nabla e Zibe (nella foto un'opera), 2501 – Geek, Pao, Luca D’Urbino, Guido Borso, Solomostry, Orticanoodles, Chiara Beretta. Inoltre, da lunedì 8 febbraio e per una settimana, è in corso “Sodeby’s”, una vera e propria asta delle opere d’arte donate da alcuni di questi artisti.

A ideare So.De sono Rob de Matt, il cafè – bistrot che coniuga integrazione sociale e cucina di qualità, e Meraki - Desideri Culturali, associazione che si occupa di partecipazione culturale, due realtà che insieme hanno la capacità e la forza di creare progetti innovativi, mettendo in connessione persone, risorse e territori, affrontando le sfide del presente.
A spingere il progetto la constatazione che, a causa della pandemia e del lockdown, nell’ultimo anno i servizi di delivery si sono diffusi sempre più, ma utilizzarli crea spesso scrupoli morali date le dure condizioni di lavoro a cui sono costretti i rider dai grandi operatori del settore: i costi di consegna sono molto bassi o pari a zero, e i cui contratti sono senza tutele e assicurazioni adeguate.

So.De è un progetto ambizioso, che va controcorrente perché intende: creare posti di lavoro dignitosi; educare al consumo consapevole; valorizzare i prodotti locali, supportando commercianti e artigiani di quartiere e, infine, consegnare in modo ecosostenibile

Su www.so-de.it (ancora in costruzione) sarà infatti possibile calcolare in modo equo il costo effettivo della consegna per un rider con un contratto subordinato e le giuste tutele, e ogni cliente potrà decidere se pagare quella consegna al costo di mercato o se avvicinarsi al “costo equo effettivo” pagando un po’ di più ma liberamente.
Tutti i ristoranti, i negozi e le botteghe artigiane possono entrare a far parte del nuovo social delivery, avanzando la loro candidatura sul sito.

Il sogno di So.De – si legge in una nota - è che i rider diventino un riferimento per la comunità del quartiere: figure professionali affidabili e conosciute da tutti (commercianti, artigiani e cittadini), come accadeva una volta per il fattorino di una azienda, che era il punto di contatto con altre realtà del territorio.
Nei primi mesi di lancio del servizio saranno attivati quattro contratti, due rider e due tirocinanti, tutti seguiranno un percorso formativo in 40 ore, articolato su quattro tematiche quali la manutenzione: per imparare a prendersi cura della propria bici e fare le piccole riparazioni quotidiane; la topografia della città e indicazioni stradali: per orientarsi al meglio nella città e nei quartieri; la comunicazione interpersonale e soft skill: per potenziare le proprie competenze trasversali e gestire le relazioni con la comunità; e sicurezza sul lavoro: per poter lavorare con consapevolezza, prestando sempre attenzione alla propria sicurezza.

Un altro obiettivo di So.De è di essere un social delivery a impatto zero. Tutti i prodotti saranno consegnati con mezzi a basso impatto ambientale, come biciclette e cargo bike. Anche il packaging sarà al 100% riciclabile. So.De incentiverà l’utilizzo di materiali eco-friendly delle botteghe che aderiscono al servizio.

I fondi raccolti dalle donazione del crowdfunding serviranno per
- sviluppare la piattaforma digitale dove ordinare gli acquisti;
- assumere i primi 2 rider e attivare 2 tirocini;
- acquistare 3 biciclette da trasporto e l’equipaggiamento necessario per lavorare in sicurezza;
- confezionare il packaging riciclabile ed eco-friendly;
- ampliare la rete di ristoranti, botteghe e artigiani locali che aderiranno alla piattaforma e costruire nuove partnership.

Il Crowfunding Civico è realizzato dal Comune di Milano con Produzioni dal Basso, in collaborazione con Ginger Crowdfunding. Il progetto è stato cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020.


Nell'immagine in apertura lo staff di So.De. ©Guido Borso e Riccardo Ruffolo

Contenuti correlati