Schermata 2021 08 02 Alle 19
AiBi

Un sito per tutte le famiglie: aibi.it a quota 1 mln di pagine viste al mese

2 Agosto Ago 2021 1926 02 agosto 2021
  • ...

Boom di utenti unici e di pagine viste per il sito di Ai.Bi.. Un successo frutto di un lavoro di squadra, in Italia e all’estero, diventato un punto di riferimento per le famiglie italiane

Quasi 419mila utenti unici e oltre un milione di pagine viste: sono i numeri del sito di AiBi relativi al mese di luglio 2021. Risultati straordinari, segno di un grande e profondo intetesse a notizie verificate sui temi che più toccano da vicino le famiglie. È questo che racconta la grande crescita del sito di Ai.Bi. negli ultimi mesi, insieme al fatto che aibi.it sia diventato ormai un punto di riferimento per tutte le famiglie, non solo per quelle adottive e affidatarie o per quelle interessate a diventarlo. Dai vaccini alla scuola all’educazione, tutte le famiglie che quotidianamente si confrontano sui temi dell’attualità, dell’educazione, della scuola, delle iniziative in aiuto dei più deboli, trovano qui un nucleo di notizie interessanti.

Argomenti per tutte le famiglie italiane, quindi, a cui si affiancano quelli più specificatamente dedicati all’attività dell’associazione, all’affido e alll’adozione. La sezione degli appelli per l’adozione a distanza è uno degli strumenti più diretti con cui chiunque può conoscere le storie dei bambini e decidere di attivare immediatamente un sostegno a distanza. La sezione Adozione a distanza racconta le storie dei minori e dei centri che, nei vari Paesi in cui Ai.Bi. opera, possono anch’essi essere sostenuti a distanza con un contributo di 25 euro al mese. Ci sono poi i progetti di cooperazione internazionale, con le notizie che arrivano direttamente dagli operatori di Ai.Bi. nei diversi Paesi. In Progetti in Italia si possono trovare tutte le iniziative portate avanti nel nostro Paese, sempre in favore dei bambini o a sostegno dell’Associazione stessa. Da poco attiva e già molto apprezzata la sezione dedicata al Faris – Family Relationship International School, che riporta news prese dal sito originario della scuola integrandole con altre redatte appositamente e inerenti i temi proposti dal Faris.

C’è, poi, tutta la parte dedicata all’adozione internazionale, con una sezione per gli appelli dei “figli in attesa” che aspettano una nuova famiglia da abbracciare, e con quella per le notizie correlate, con le storie di chi ha personalmente vissuto l’esperienza dell’adozione, spunti di riflessione, curiosità, risvolti legislativi da conoscere, ecc. Discorso analogo va fatto per la sezione Affido & Accoglienza familiare. La più recente novità del sito riguarda, invece, #IlDirittoDiEssereFiglio, con articoli molto importanti pensati per denunciare quella che è una vera e proprio emergenza umanitaria, non abbastanza considerata dalla politica e dalla società.

Questi dati sono il frutto di un grande lavoro di squadra, portato avanti quotidianamente dalla redazione centrale di Mezzano di San Giuliano Milanese (Milano), insieme a quelle decentrate, in Italia, a Roma, Bolzano, Mestre, Firenze, Macerata, Salerno, Barletta, Cagliari e da quelle estere a Rabat (Marocco), Istanbul (Turchia), Nairobi (Kenya), Goma (Repubblica Democratica del Congo), Chisinau (Moldova), Kiev (Ucraina), Mosca (Federazione Russa), Pechino (Cina), La Paz (Bolivia). Da questo mese, inoltre, si è aggiunta la nuova redazione di Accra, in Ghana.

Contenuti correlati