Marco Dotti

Seconda Classe

La mafia ama i cretini. Parola di Falcone

24 Maggio Mag 2015 1221 24 maggio 2015
  • ...

Se la mafia dovesse prendersela con tutti quelli che si dichiarano "contro la mafia",  2/3 della popolazione della popolazione italiana sarebbe in pericolo. La maggioranza, oggi strepitante e un tempo silenziosa - insomma.

Come "minoranza" attiva" e con la precisione chirurgica che la contraddistingue, però, la mafia sa bene e  cosa le nuoce davvero e cosa, invece, pur tra buone pratiche e pie intenzioni, "fa il suo gioco". I cretini, ad esempio.

Ma che cos'è la mafia? Ascoltiamo Giovanni Falcone - uno che di fastidio ne dava tanto e davvero -  che per rispondere alla domanda ricorreva a questa parabola (ahinoi, più che reale).

Durante un interrogatorio risalente al 1980, al magistrato che gli poneva la domanda "Che cosa è la mafia?", Frank Paulo Coppola, noto come  three fingers («Tre dita») per via di una mutilazione (ne corso di una rapina in banca, Coppola si ritrovò infatti due dita della mano sinistra incastrate nella cassaforte e perliberarsi non esitò a tagliarsele), così rispose:

"Signor Coppola, che cosa è la mafia? Il vecchio, che non è nato ieri, ci pensa su e poi ribatte: 'Signor giudice, tre magistrati vorrebbero oggi diventare procuratore della Repubblica. Uno è intelligentissimo, il secondo gode dellâ'appoggio dei partiti di governo, il terzo è un cretino, ma proprio lui otterrà  il posto. Questa è la mafia'."

seguimi via twitter