Marco Dotti

Seconda Classe

Benvenuti negli Stati disgregati d'Europa

11 Settembre Set 2015 1742 11 settembre 2015
  • ...

Secondo alcuni dati, più di 4milioni di giovani francesi sarebbero pronti a espatriare. Esuli in patria, sono parte di una migrazione silenziosa che tocca tutti Paesi dell'Europa che fu.

Non si parla di "cervelli in fuga. Il "cervello in fuga" è un singolo, privilegiato, che parte da buone condizioni economiche e di istruzione e cerca di accedere a condizioni migliori. Qui non siamo al gioco del Monopoli, dove le condizioni di partenza sono uguali per tutti.

questa è la realtà di ciò che Merton (il sociologo, non il mistico) chiamava "Effetto San Matteo": alla partenza non si è tutti uguali, c'è chi ha soldi e chi non ne ha, c'è chi ha relazioni e chi non ne ha. Chi ha un passaporto e chi non ne ha, etc. E chi parte avvantaggiato, sarà avvantaggiato con tutta probabilità anche all'arrivo.

È il paradosso espresso nel Vangelo di Matteo, quando parlando del Regno dei Cieli si afferma: "A chi ha sarà dato a chi non ha sarà tolto". È  il paradosso che J L. Borges così esprimeva: "non affrettatevi, gli ultimi saranno ultimi, anche nel Regno dei Cieli".

Le rilevazioni valgono quel che valgono, ma il punto chiave è questo: stiamo assistendo a uno sfondamento su due fronti o frontiere, noi, la moltitudine, siamo schiacciati nel mezzo. E chi dice che non esistono, le frontiere, fotografi il chiavistello di casa sua e se non ne ha uno e non ha una porta d'ingresso sono disposto a credergli.

Benvenuti negli Stati disgregati d'Europa.