21 Aprile Apr 2017 1030 6 months ago Roma

La normalità delle migrazioni

Italia Roma - piazza Montecitorio
www.centrovolontariato.net/

Evento di avvicinamento al Festival del Volontariato

Provare a guardare il fenomeno migratorio con lenti “normali” e come una, faticosa e da costruire, opportunità. Il secondo evento di avvicinamento al Festival del Volontariato in programma a Lucca dal 12 al 14 maggio, il Centro Nazionale per il Volontariato e la Fondazione Volontariato e Partecipazione hanno voluto dedicarlo ad uno dei temi più urgenti per il Paese: le migrazioni. “La normalità delle migrazioni. Sfide demografiche, sociali, culturali” è il titolo del convegno che si tiene a Roma il 21 aprile a Montecitorio nella Sala Aldo Moro.

Il convegno inizia alle ore 10,30 e sarà organizzato in due sessioni.
La prima intitolata “L’immigrazione e Italia: cause, dati e tendenze” vedrà gli interventi di Linda Laura Sabbadini – statistica sociale, editorialista de La Stampa, Enrico Giovannini, portavoce Asvis e Andrea Torre, direttore del Centro Studi Medi di Genova.
La seconda sessione sarà intitolata “Dall’emergenza all’urgenza: sfide e opportunità” e prenderanno la parola Emilio Ciarlo, dirigente dell’Ufficio II – Rapporti Istituzionali e comunicazione dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione e lo Sviluppo, Caterina Boca, consulente dell’Ufficio Immigrazione di Caritas Italiana, Gianfranco Cattai, presidente Focsiv e Claudio Cottatelucci, esperto giuridico Comunità di Sant’Egidio.
A concludere sarà il presidente del Centro Nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca, che spiega: «In un quadro di insicurezza sociale e di prevalente ostilità nei confronti dei migranti, questo convegno rappresenta un contributo al dibattito: per contestualizzare il fenomeno con le dinamiche geopolitiche; mostrare le reali dimensioni e l’impatto del fenomeno in l’Italia; raccontare l’altro volto delle migrazioni italiane, in particolare quello della cooperazione internazionale; riflettere su modelli di accoglienza sostenibili ed efficaci; proporre una narrazione diversa delle migrazioni per trasformarle in opportunità».

Foto di Andreas Solaro/Getty Images