Username
Password
19 settembre 2014

fisco

5 per mille, l'elenco dei beneficiari 2012

di Redazione

Eventuali correzioni da comunicare entro il 21 maggio

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate sono disponibili gli elenchi dei possibili beneficiari della ripartizione del contributo relativo all'anno d'imposta 2011. Per agevolare la consultazione delle liste è stato realizzato un motore di ricerca.


Gli elenchi pubblicati riguardano:
- enti del volontariato
- enti della ricerca scientifica e dell'Università
- enti della ricerca sanitaria
- associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal Coni a fini sportivi, che svolgono una rilevante attività di carattere sociale.

Si ricorda che, oltre a tali soggetti, i contribuenti possono destinare il 5 per mille della propria Irpef a favore del comune di residenza e, da quest'anno, anche al finanziamento di attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.

A maggio ancora due date da ricordare
Entro il prossimo 21 maggio i legali rappresentanti degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche (o loro incaricati muniti di formale delega) potranno chiedere la correzione di eventuali errori anagrafici presso la direzione regionale dell'Agenzia territorialmente competente.
Il 25 maggio l'Agenzia delle Entrate, dopo aver effettuato le correzioni richieste, pubblicherà la versione aggiornata degli elenchi.

Dichiarazione sostitutiva entro il 2 luglio
Ancora una data da segnare sull'agenda dei rappresentanti degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche: 2 luglio.
Entro quel giorno dovranno inviare, a pena di decadenza, una dichiarazione sostitutiva di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all'iscrizione. La dichiarazione va trasmessa, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, con allegata fotocopia del documento d'identità del sottoscrittore, alla direzione regionale dell'Agenzia nel cui ambito si trova la sede legale dell'ente. Analogo adempimento è previsto da parte dei rappresentanti legali delle associazioni sportive dilettantistiche, che dovranno inviare la dichiarazione, corredata dalla copia del documento di riconoscimento del sottoscrittore, all'ufficio del Coni territorialmente competente.

Un varco per i "ritardatari"
Da quest'anno, il decreto sulle semplificazioni fiscali (Dl 16/2012) ha previsto una nuova chance per gli enti "ritardatari" di rientrare nella ripartizione del 5 per mille, presentando la domanda di iscrizione e le successive integrazioni documentali entro il 30 settembre (il termine nel 2012, cadendo di domenica, slitta all'1 ottobre). A tale scopo, andrà contestualmente versata, tramite modello F24 e senza possibilità di compensazione, una sanzione di 258 euro, indicando il codice tributo 8115.
Condizione essenziale per poter usufruire di questa opportunità è, comunque, il possesso dei requisiti per l'accesso al beneficio alla data in cui scadeva il termine per presentare la domanda di iscrizione; quindi, il 7 maggio per gli enti del volontariato e per le associazioni sportive dilettantistiche, il 30 aprile per gli enti della ricerca scientifica e dell'Università e quelli della ricerca sanitaria.

Commenti