Username
Password
31 ottobre 2014

Terzo settore

Banca Prossima e Intesa San Paolo per il non profit

di Redazione

Presentati NPmail e NPbuy per dare alle associazioni soluzioni con cui tagliare i costi

Da oggi il non profit potrà finalmente tornare a spedire a costi contenuti. Questo è solo una delle possibilità dei nuovi servizi che Banca Prossima ha presentato e che verranno gestiti dalla neonata fondazione Fits! – Fondazione per l’innovazione e del Terzo Settore.  
Alla presentazione hanno partecipato, oltre all’ad di Banca Prossima Morganti, Marcello Sala, presidente di Fits, Andrea Beltratti presidente del Comitato di Gestione di Banca Intesa San Paolo, Riccardo Bonacina, presidente di Vita, Francesco Saverio Vetere, segretario generale di Unspi, e Rossano Bartoli, segretario generale della Lega del Filo d’Oro.
Il progetto di Banca Prossima parte da una grande consapevolezza: il non profit è uno dei settori chiave dell’economia italiana. Come ha ricordato Morganti infatti «si tratta di un universo composto da 250 mila organizzazioni che danno lavoro a 750mila operatori retribuiti aiutando 30 milioni di cittadini e generando 45 miliardi di euro». Occorrono nuovi servizi dedicati a questo mondo, con alta qualita` e costi contenuti: per fornirli Banca Prossima, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente al mondo nonprofit laico e religioso, ha fatto nascere FITS! - Fondazione per l’Innovazione del Terzo Settore. FITS! e` un soggetto che non ha fini erogativi ma aggregativi: e` in cerca di partner di elevato standing che mettano a disposizione la loro professionalita` con l’obiettivo di dare soluzioni ai principali bisogni delle organizzazioni nonprofit. Le prime iniziative sono dedicate ai servizi postali e agli acquisti. In cosa consiste la proposta? Due le società che saranno a disposizione del terzo settore: NPmail e NPbuy.
NPmail è una piattaforma, pensata con VITA e Unspi – Unione Stampa Periodica Italiana, per i servizi di spedizione delle organizzazioni che è nato per rispondere al brusco aumento delle tariffe postali del 31 marzo 2010. Mette a disposizione un servizio di spedizione a costi contenuti: una media di 0,31 centesimi a pezzo, compresnivo di stampa e invio, a partire da 100 mila invii annuali. «sarà di grande impatto», ha sottolineato Morganti, «ma sarà fondamentale che le associazioni comincino a capire che in un momento critico come quello che viviamo oggi insieme è meglio che soli».
Npbuy invece è un servizio per risparmiare sugli acquisti, offrendo beni e servizi a prezzi competitivi con qualità garantita.
In entrambi i casi il servizio è offerto a tutte le onlus, non solo ai clienti della banca.
Un programma che è solo all’inizio come sottolinea in chiusura Morganti «la consulenza, la logistica, l’immobiliare, la sanità e il welfare. In ognuno di questi settori metteremo a disposizione le competenze presenti all’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo».

Commenti