Username
Password
28 luglio 2014

VITA

Agevolazioni fiscali e sport solo se si è nel Registro Coni

di Antonio Cuonzo

A decorrere dal 2 novembre 2005 è prevista, per le associazioni e le società sportive dilettantistiche, l’iscrizione presso un apposito Registro telematico istituito dal Coni

Abbiamo appreso da poco dell?istituzione, da parte del Coni, del Registro delle associazioni sportive dilettantistiche e che per poter usufruire delle agevolazioni occorre farne parte. A qusto punto la domanda è: è vero che bisogna iscriversi a questo registro per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste per lo sport dilettantistico? A decorrere dal 2 novembre 2005 è prevista, per le associazioni e le società sportive dilettantistiche, l?iscrizione presso un apposito Registro telematico istituito dal Coni (il Comitato olimpico nazionale italiano) con delibera n. 1288 dell?11 novembre 2004. L?iscrizione al suddetto registro è quindi necessaria, alla luce dell?articolo 7 del decreto legge n. 136/2004, per poter usufruire del particolare regime fiscale previsto per lo sport dilettantistico. Il registro telematico del Coni è suddiviso in tre sezioni (specificatamente: associazioni sportive dilettantistiche senza personalità giuridica, associazioni sportive dilettantistiche con personalità giuridica e società sportive dilettantistiche costituite nella forma di società di capitali) e, oltre al riconoscimento delle finalità sportive, implicherà la trasmissione, da parte del Coni, delle informazioni annuali all?Agenzia delle Entrate. Con riferimento alla procedura d?iscrizione, a fronte della richiesta da parte dell?ente sportivo, si determina un?iscrizione provvisoria, che sarà ratificata dal Comitato provinciale del Coni entro cinque giorni, a pena di decadenza, attraverso l?iscrizione definitiva all?apposito Registro delle associazioni e società sportive dilettantistiche.

Commenti