827666E7 0A81 49F6 A012 1F8fee7b2741Migranti
21 Marzo Mar 2019 1834 16 ore fa

La portavoce di Mediterranea: “I segni sui loro corpi sono un atto d'accusa vivente e doloroso”

A Lampedusa i migranti soccorsi dalla nave Mare Jonio sono ora nell’hotspot di contrada Imbriacola. Nei loro corpi chiari segni di violenza come subito riscontrato dai medici di bordo. «Dopo essere stati soccorsi, quando si è affiancata la motovedetta libica, i migranti erano terrorizzati per la paura di essere riportati nei centri di detenzione in Libia dove subiscono ogni tipo di tortura. Non siamo noi i complici dei trafficanti ma la poltica italiana ed europea”

La frase del giorno

Una volta mi venne da pensare che, se si fosse voluto annichilire totalmente un uomo, punirlo col castigo più orrendo, sarebbe bastato soltanto conferire al lavoro il carattere di assoluta inutilità e assurdità

Altre notizie

Dal Comitato Editoriale

Vita Platform