Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

di Anna Spena

Magazine

Magazine

Giugno 2024

Un’Africa mai vista

C’è un’Africa che conosciamo: quella fatta di conflitti, immigrazione e povertà. Pensate: in Italia l’80,2% delle notizie che riguardano l’Africa sono dedicate a fatti di cronaca o legate al fenomeno migratorio. E poi c’è l’Africa che non conosciamo, quella che resta invisibile e fuori dalle narrazioni mainstream. Proviamo a raccontarla nel servizio di copertina del numero di giugno “Un’Africa mai vista”, per tentare di descrivere quello che sta succedendo in un continente letteralmente pieno di sorprese dal punto di vista sociale, culturale e imprenditoriale che troppe volte abbiamo blindato solo nella narrazione dell’emergenza umanitaria. E lo facciamo attraverso le voci e le immagini degli africani e di chi l’Africa la conosce per davvero e da dentro. 

Homepage unica

C’è un’Africa che conosciamo: quella fatta di conflitti, immigrazione e povertà. Pensate: in Italia l’80,2% delle notizie che riguardano l’Africa sono dedicate a fatti di cronaca o legate al fenomeno migratorio. E poi c’è l’Africa che non conosciamo, quella che resta invisibile e fuori dalle narrazioni mainstream. Proviamo a raccontarla nel servizio di copertina del numero di giugno “Un’Africa mai vista”, per tentare di descrivere quello che sta succedendo in un continente letteralmente pieno di sorprese dal punto di vista sociale, culturale e imprenditoriale che troppe volte abbiamo blindato solo nella narrazione dell’emergenza umanitaria. E lo facciamo attraverso le voci e le immagini degli africani e di chi l’Africa la conosce per davvero e da dentro. 

A firmare l’editoriale di questo numero (“L’impresa sociale cambi direzione”) è la presidente del consorzio Cgm, la maggiore rete di imprese sociali italiane, che terrà i suoi stati generali il 20-22 giugno a Bologna. Scrive Giusi Biaggi: “La prima direzione  da prendere è quella  della valorizzazione dei lavoratori nutrendo sia la dimensione valoriale, sia la dimensione economica.  Non possiamo più  dare per scontato che  basti la sola formale  applicazione del  modello cooperativo”.

Gli sguardi sul futuro di Forward come di consueto sono firmati da Ivana Pais, Giovanni Biondi, Stefano Granata, Gianluca Salvatori, Sergio Gatti, Doriano Zurlo, Anna Detheridge, Luca De Biase e Maurizio Crippa.

Apriamo infine Rewind, la terza sezione del magazine, con un’inchiesta di Sara De Carli sul Sostegno a distanza-Sad (“Che fine farà il Sostegno a distanza”). Segnaliamo poi, fra gli altri contenuti, una ampia intervista di Giampaolo Cerri ad Alessandro Azzi alla vigilia dei 60 anni della Federazione lombarda delle Bcc che guida dal 1991. A proposito di compleanni. VITA a ottobre festeggerà il suo trentennale. Sul numero di giugno alle pagine 92 e 93 trovate la prima pagina (“Croce rossa o Croce d’oro”) e il primo editoriale della nostra storia firmato da Riccardo Bonacina

Giovane Africa, che forza —di Anna Spena
• Storytelling, la sindrome dell’emergenza dei media italiani
—di Anna Spena
Imprese, in Africa c’è fame di made in Italy —di Alessio Nisi
L’Africa… —infografica di Matteo Riva
• Piano Mattei: Ong&Farnesina a confronto —intervento di Giampaolo Silvestri e intervista a Edmondo Cirielli

da p. 22
p. 26

p. 28

p. 32, 36
p. 45


Imprenditori sociali made in Africa
01. Jane Maigua: con una noce stiamo cambiando il volto del Kenya
02. Fortunate Akanyihayo Rukundo: in Uganda nella nostra scuola si coltivano talenti
03. Toure Amara: ero un migrante. Ora in Senegal ho un’impresa avicola
Photogallery. Uganda, giovani imprenditori in campo
04. Francine Munyaneza: dal Ruanda energia pulita a trazione femminile
05. Baraka Chijenga: Tanzania, il mio e-commerce contro lo spreco di cibo
06. Jacqueline Kiage: Kenya, la clinica oculistica che cura anche chi non ha soldi
07. Liliane Munezero Chabika: Zambia, così porto l’energia pulita nei villaggi rurali


p. 48

p. 50

p. 51

p. 52-53
p. 54

p. 56

p. 57

p. 58


Sette cooperanti locali ci raccontano la loro Africa
Uganda, il popolo Batwa custode della Perla d’Africa —di Olive Ngamita
Kenya, paghiamo col telefono persino al mercato —di Fred Odera Christopher
• Vi presento gli Aka, per capire davvero la Repubblica CentrafricanaJérôme Koulaet Songo
Sudafrica, suoniamo anche al lavoro (e non siamo matti) —di Luvuyo Zahela
Senegal, “Téranga” il nostro modo di vivere —di Assane Diouf
Zimbawe, terra di grandi architetti e fini ingegneri —di Kevin Maenzanise
• “Kisale”: l’economia collaborativa nasce in RD Congo—di Nzobe Msabah Hamim

p. 62


Infografiche

Idee

Visioni e opinioni dei protagonisti del pensiero sociale

La mia eredità

C’è un altro modo per lasciare il segno. Oltre a quello che metti in campo tutti i giorni, con la tua vita e col tuo lavoro, per creare qualcosa che resti. Puoi andare oltre. Con un gesto semplice. “La mia eredità”, il podcast di VITA in collaborazione con Comitato Testamento Solidale, parla proprio di questo gesto. Ma anche di tanto altro. È un vero e proprio viaggio di parole per scoprire come lasciare il segno anche quando non ci sarai più. Ti racconteremo che cos’è il lascito solidale, quell’azione che ti fa continuare a essere qui, anche quando sarai altrove. Parleremo di tutto quello che sei e che vuoi lasciare. Quello per cui potrai dire: sì, questa è la mia eredità.
Per i nostri abbonati

Genitori a tempo, genitori e basta. Storie di affido familiare

“Genitori a tempo, genitori e basta” è il podcast che vi racconterà l’affido familiare attraverso le voci di chi ne fa esperienza quotidiana. A quarant’anni dalla legge che lo disciplinò, la 184 del 1983, VITA ha voluto compiere un piccolo viaggio in questa grande esperienza di accoglienza.

Storie & Persone

I long form di Vita.it che mettono al centro esperienze e personaggi esemplari
VITA a sud'
“Vita a Sud” è un volgersi dello sguardo all’innovazione sociale e ai modelli di economia civile che si stanno sviluppando nelle 6 regioni target: Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna
VITA a sud'
“Vita a Sud” è un volgersi dello sguardo all’innovazione sociale e ai modelli di economia civile che si stanno sviluppando nelle 6 regioni target: Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna

Comitato editoriale

Una community partecipata dalle principali organizzazioni italiane del Terzo settore

Comitato editoriale

Una community partecipata dalle principali organizzazioni italiane del Terzo settore

Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare

— Lucio Amedeo Seneca

Approfondimenti

Le pubblicazioni digitali di vita.it: book sui temi di stretta attualità (instant book) e inchieste su aree di interesse sociale (focus book).

Agenda

Il calendario degli eventi e degli appuntamenti da non perdere


La rivista dell’innovazione sociale.

Abbònati a VITA per leggere il magazine e accedere a contenuti
e funzionalità esclusive