VITA

Tutti giù per terra

6 Marzo Mar 2003 0100 06 marzo 2003

Stando dalla parte dei bambini con problemi per realizzare momenti di integrazione (di Carmen Morrone).

  • ...
  • ...

Stando dalla parte dei bambini con problemi per realizzare momenti di integrazione (di Carmen Morrone).

T utti giù per terra!! Si conclude con queste parole una famosa filastrocca, ma è anche la frase che sintetizza lo spirito dell?omonima cooperativa di Roma. "Siamo noi adulti a metterci per terra, dove giocano i bambini, per meglio relazionarci con loro. Nel nostro logo, oltre a un girotondo di bambini compaiono anche due mani ed è quella dell?adulto che si offre a quella di un piccolo", racconta la presidente Fabiana Sonnino. Tutti giù per terra è nata dall?iniziativa di alcuni specialisti nell?assistenza ai bambini con disturbi relazionali e di comunicazione in particolare di tipo autistico, sindrome di Williams e di Down. Lo scopo è quello di promuovere e coordinare le attività di supporto qualificato di neuropsichiatri, psicoterapeuti, logopedisti, insegnanti. "La nostra idea è quella di andare a operare dove le istituzioni pubbliche e private che lavorano nel settore non sempre sono efficaci. Uno dei nostri obiettivi, per quest?anno, è quello di creare un centro di assistenza polivalente dove i bambini possano usufruire dei servizi in modo continuativo e adeguato. Ciò si affiancherà alle attività di assistenza domiciliare e alla ludoteca attive da anni", spiega Paolo Andrizzi. Attualmente i volontari di Tutti giù per terra seguono, in collaborazione con gli operatori sanitari, una cinquantina di bambini. "Ogni anno portiamo i nostri piccoli amici a fare dei campeggi insieme a bambini dalle esigenze normali; accade così che si aiutino a vicenda a sbrigare le attività quotidiane come lavarsi o apparecchiare la tavola", dice Fabiana Sonnino. "È infatti nostra intenzione cercare di rendere autonomi, per quanto possibile, questi bambini in modo che sia più fattibile il loro inserimento nella società". Tra le attività si registra anche una mostra con le immagini dei bambini (ora pubblicate sul sito) che hanno partecipato al campo estivo. "Il volto dei bambini ci riporta alle origini del nostro essere", spiega Paolo Aldrizzi che ha realizzato le fotografie, "ci fa cogliere quella visione della vita che spesso ci sembra di aver perduto". Carmen Morrone Tutti giù per terra, piccola cooperativa arl onlus via Ripense 6 - 00165 Roma tel. 06.633205 Via Monte del Gallo p.andr@libero.it Fondata nel 1998 Presidente: Fabiana Sonnino