VITA

Tra colline dipinte

4 Giugno Giu 2003 0200 04 giugno 2003

Chianti e Val d’Orcia, il rinomato senese

  • ...
  • ...

Chianti e Val d’Orcia, il rinomato senese

Chiantishire, lo chiamano, perché qui sono capitati (e rimasti) molti inglesi, catturati dal fascino senza tempo di queste colline che sembrano disegnate a pennello, coperte di campi di girasole e delimitate da filari di cipressi. Dopo di loro, o forse prima, molti operatori turistici che hanno fiutato ?l?affare casale? e trasformato in lussuosi alberghi molte residenze di campagna in pietra e cotto. Non è il caso dell?antico monastero di S. Anna in Camprena, presso Pienza, un luogo dove l?atmosfera è talmente incantata da essere stato scelto per le ambientazioni del film Il Paziente inglese (e ci risiamo). Certificato Aiab, e quindi assolutamente bio, il monastero-agriturismo, oltre a essere una perla artistica dove ammirare gli affreschi del Sodoma, pratica tariffe eccezionali per la zona: 52 euro per la mezza pensione, la sola camera 26. Nella splendida Val d?Orcia, invece, fermatevi alla Grossola, a Castiglione, dove gusterete olio extravergine, vino (siamo nella zona del Brunello!) e cereali biologici di produzione aziendale. L?atmosfera è famigliare, la conduzione curata direttamente dai proprietari; tra i plus, corsi di pittura, musica e yoga, e una taverna dove vengono serviti piatti tipici locali: dai pici (di pasta fresca, simili ai bucatini) alla zuppa di funghi, dal coniglio al cinghiale. Costo: da 47 euro la mezza pensione. Infine un?indicazione per turisti ?speciali?: la casa per ferie Villa Sabolini è meta di piacevoli e rilassanti vacanze completamente accessibili, in una delle zone più belle della provincia, Colle Val d?Elsa. Info: Monastero di S. Anna, tel. 0578.748303 La Grossola, tel. 0577.887537 Villa Sabolini, tel. 0577.972001