VITA

L'agriturismo ha bisogno di una nuova legge

23 Marzo Mar 2004 0100 23 marzo 2004

Al convegno Agriturist, Giacomo de Ghislanzoni Cardoli, presidente della Commissione Agricoltura della Camera, ha sollecitato l'approvazione della nuova legge quadro sull'agriturismo

  • ...
  • ...

Al convegno Agriturist, Giacomo de Ghislanzoni Cardoli, presidente della Commissione Agricoltura della Camera, ha sollecitato l'approvazione della nuova legge quadro sull'agriturismo

L'agriturismo italiano ha bisogno di una nuova normativa. "Mi auguro che entro l'anno la nuova legge quadro per l'agriturismo possa essere approvata" ha detto Giacomo de Ghislanzoni Cardoli, presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, concludendo i lavori del convegno di Agriturist "La qualità nell'agriturismo, perché sia davvero una vacanza diversa", tenutosi a Parma in chiusura della convention annuale dei dirigenti. De Ghislanzoni ha ricordato che la legge quadro vigente è stata una buona legge, che ha portato l'agriturismo italiano alle attuali 12.600 aziende. Ma dopo 19 anni tanti scenari sono cambiati e tante esperienze hanno offerto preziosi suggerimenti per futuro. Il presidente della Commissione ha accennato anche alla legge per la tutela e la valorizzazione dell'architettura rurale, recentemente approvata dal Parlamento e da lui promossa, attraverso la quale sarà possibile un ulteriore sostegno alla difesa del paesaggio e al recupero di edifici rurali di particolare pregio, anch'essi preziosi per lo sviluppo di un agriturismo di qualità.